SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Undici anni dopo il Brescello, da Parma a Recanati. La Sambenedettese torna ad esultare per una promozione (dopo l’interludio di Eccellenza), ottenuta sul campo al termine di un campionato al cardiopalma.

L’euforia dei tifosi rossoblù si è immediatamente riversata nel centro cittadino, tra Piazza Caduti del Mare – dove era stato installato il maxischermo per seguire la partita decisiva – e il lungomare. Caroselli, bandiere, sciarpe al vento e cori. Vittime predilette ovviamente i cugini dell’Ascoli.

Si fanno notare pure diversi juventini, in tripudio per il secondo scudetto consecutivo. Ma sono una minoranza: “Oggi è la festa della città, è giusto così”, confessa qualcuno di loro.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.896 volte, 1 oggi)