RECANATESE Paniccià, Ristè, Di Marino, Rachini, Commitante, Patrizi, Palmieri, Marchetti, Rossi, Gigli, Curzi
A disp. Catinari, Morbiducci, Moriconi, Agostinelli, Iacoponi, Bartolomei, Cavaliere
All. Omiccioli

SAMBENEDETTESE Barbetta, Camilli, Carminucci, Scartozzi, Quondamatteo, Marini, Napolano, Traini, Pazzi, Forgione, Carpani
A disp. Piagnerelli, Nocera, Akrapovic, Onesti, Caselli, Puglia, Shiba
All. Voltattorni (Palladini squalificato)

RECANATI – 500 cuori, oggi, battono al ritmo di 7 mila. Contro tutto e tutti, Pazzi e compagni giocano per liberarsi di una categoria che – oggi più che mai – non è degna di questi colori. C’è tutta una città contro – la non disponibilità a spostare la gara, i mancati accrediti, l’ostruzionismo di tutti gli addetti ai lavori – ma in campo si va 11 contro 11. E i nostri undici, con il cuore degli altri 7 mila, possono vincere contro chiunque.

In campo poche sorprese, con Santoni e Djibo (non disponibili) sostituiti da Carminucci e Napolano. Palladini (squalificato) la guarda oltre alla siepe – a breve la foto.

Un solo raccattapalle, naturalmente dietro la porta di Paniccià (non sia mai che c’è l’occasione per qualche contropiede).

1′ Subito verticalizzazione di Napolano per il taglio di Forgione: Paniccià anticipa tutti.

2′ Rossi prova la discesa sulla sinistra, saltando Carminucci. Marini fa buona guardia.

4′ Palla per Pazzi, sulla sinistra. Il capitano riesce ad anticipare Commitante, ma il difensore si riprende mandando in fallo laterale.

5′ Rachini subisce fallo e va a terra, rimanendo fermo e dolorante. E’ già il secondo giocatore di casa a rimanere a terra nei primi 5 minuti.

7′ Buona chiusura di Camilli su Rossi. Pochi secondi dopo Patrizi entra duro su Pazzi. Gioco molto spezzettato.

[Molto nervosismo in tribuna: due spettatori al mio fianco sono già alla terza sigaretta; se la diretta non termina è perché nel frattempo sarò morto di fumo passivo]

12′ Sulla sinistra Carminucci fa una grandissima azione, penetrando in piena area, ma al momento più importante – dove tirare o crossare – viene fuori una conclusione molto imprecisa.

14′ Tutti giù per terra: è la volta di Patrizi, dolorante dopo un contatto con Carpani.

16′ La spizzata di Pazzi lascia in dote a Forgione una palla meravigliosa, ma l’argentino – a poca distanza dalla porta – angola troppo il tiro. Fuori.

17′ Altro grandissimo suggerimento di Pazzi per Forgione, che da buona posizione prova la conclusione di estrno: larga.

Rossi resta a terra dopo un contatto. Il quarto in meno di venti minuti.

19′ Sul retropassaggio sballato di Traini Rossi ha un’ottima occasione, ma Marini lo ferma con un super intervento.

20′ Altra palla splendida di Pazzi, stavolta per Carpani; il centrocampista, dal limite, manda ad un soffio dal palo. Patrizi – che aveva colpito durissimo Pazzi a palla ormai lontana – viene ammonito.

24′ Simulazione da “lago dei cigni” di Palmieri, che si auto-sgambetta al limite dell’area rossoblu: l’arbitro non ci casca e lo ammonisce.

25′ Traversone basso di Camilli dopo uno scambio con Traini: respinto.

26′ Grandissima occasione per Palmieri, sul mancato intervento di Quondamatteo: Barbetta salva tutto con un’uscita perfetta.

[Il San Cesareo sta perdendo contro il Celano]

28′ Incursione di Traini e palla per Carpani, che da destra la mette sul secondo palo: la palla arriva a Napolano, anticipato.

29′ Forgione trattenuto fallosamente da Di Marino: punizione. Sulla palla va Napolano, che tenta di infilarla all’incrocio: alta di poco.

31′ Ammonito Scartozzi per un fallo su Gigli. Sulla punizione Palmieri ha un’ottima occasione, ma Marini spazza. Napolano e Carpani provano il contropiede, senza fortuna.

32′ Tiro di Traini da fuori area. La palla, centrale, viene bloccata da Paniccià.

36′ Traini prova ancora la conclusione dalla lunga distanza: palla ad un soffio dal palo.

38’Pazzi mantiene il possesso nonostante una muraglia di avversari davanti a lui. Il capitano rossoblu serve una gran palla a Camilli, che crossa dentro: Carpani svetta su tutti e – con una grande incornata – mette dentro. UNO A ZERO SAMB!!!

39′ Altra occasione per Traini, che di testa impegna Paniccià.

42′ Intervento sospetto su Traini, atterrato dopo uno scambio con Pazzi. L’intervento, forse subito fuori area, non viene sanzionato.

44′ Marchetti salta Carminucci e prova a servire Rossi, anticipato da un sontuoso Marini.

46′ Ammonito Camilli: punizione pericolosa dal limite. La conclusione di Marchetti supera la barriera ma non impensierisce Barbetta. Rimessa dal fondo.

Fine primo tempo. La Samb gioca bene e, non senza aver sciupato diverse occasioni, va meritatamente in vantaggio con il gran gol di Carpani. Ora serve un gol per mettere in sicurezza il risultato, perché la Recanatese – l’occasione avuta al 26′ lo dimostra – può nascondere insidie.

Secondo tempo. L’inizio della ripresa è stato ritardato perché Marini – su richiesta di arbitro e questore – convincesse i tifosi a disporsi lungo tutte le gradinate, e non solo su quelle metalliche.

50′ Carminucci ammonito per un fallo su Palmieri: punizione. La conclusione di Marchetti finisce di poco sopra l’incrocio.

52′ Entra Cavaliere per Rachini.

53′ Grandissima azione di Forgione, che salta due avversari, scambia con Traini e mette in mezzo. Un cross meraviglioso, che Napolano – sul secondo palo – non riesce a mettere dentro. Era una grande occasione.

55′ Punizione dalla trequarti di Marchetti: la palla arriva a Rossi, che di testa batte Barbetta. PAREGGIO RECANATESE, tutto da rifare per i rossoblu.

57′ Tornato il pareggio, tornano i giocatori doloranti a terra: Rossi.

60′ Forcing prolungato dei rossoblu, che assediano l’area recanatese: ci provano Pazzi e Carpani, ma entrambre le conclusioni vengono deviate. Sull’azione successiva Camilli mette una gran palla dentro, ma viene deviata.

62′ Napolano atterrato sulla sinistra: punizione. Il cross del numero 7 è troppo basso, e viene spazzato.

[Dopo essere andato sotto due volte il San Cesareo subisce il 3 a 2 contro il Celano]

67′ Forgione atterrato al limite dell’area di rigore: sulla palla Napolano. Altra punizione imprecisa.

70′ Entra Shiba per Scartozzi. Forgione mezzala sinistra, Traini davanti la difesa, e l’albanese in attacco a destra.

71′ Forgione scherza tre avversari, ma viene fermato da una trattenuta di Rossi (ammonito).

72′ Agostinelli per Curzi.

73′ Cross sulla destra di Carpani, con Pazzi che spizza e Forgione anticipato all’ultimo.

74′ Splendido scambio tra Napolano e Forgione, con l’argentino che conquista il fondo e mette dentro per Pazzi: Commitante salva tutto. Primo angolo della partita.

79′ Grande azione di Forgione sulla sinistra e cross dentro, con Pazzi che la sfiora e Shiba che la vede all’ultimo, non riuscendo ad indirizzarla.

80′ Punizione pericolosissima di Napolano, con Paniccià che la toglie con un intervento fenomenale.

81′ Traini prova la conclusione da fuori: Paniccià non si fa sorprendere.

82′ Altro (l’ennesimo) fallo su Forgione – prima – e su Napolano poi (che aveva continuato l’azione).

85′ Dentro Nocera per Carminucci. Nel frattempo la punizione di Forgione viene respinta coi pugni da Paniccià.

86′ Dentro Morbiducci per Rossi.

87′ Angolo di Forgione per Napolano: Paniccià smanaccia. Sull’azione successiva Pazzi quasi riesce a liberare Shiba, ma l’attaccante viene murato.

90′ Cross di Forgione sulla sinistra per Pazzi, che anticipa tutti e colpisce la TRAVERSA! Non vuole enrtare in nessun modo, ma la Samb continua a spingere. IL SAN CESAREO STA PAREGGIANDO CON IL CELANO

94′ RIGORE PER LA SAMB: Pazzi strattonatissimo da Patrizi, che gli toglie letteralmente la maglia. Arriva l’ufficialità del triplice fischio finale a San Cesareo. SAMB PRIMA A PRESCINDERE DALL’ESITO DEL RIGORE.

GOL DI PAZZI E TRIPLICE FISCHIO FINALE. LA SAMB HA VINTO IL CAMPIONATO!!!

Scontri tra i giocatori della Recanatese, scontenti del gol di Pazzi a campionato vinto, e i rossoblu. Pazzi, segnando il rigore, ha condannato i Recanatesi alla retrocessione diretta. Situazione molto nervosa per diversi minuti, ma ora i giocatori e i membri dello staff Recanatesi sono rientrati negli spogliatoi

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 9.264 volte, 1 oggi)