GROTTAMMARE – “Eravamo lì con voi due mesi fa- esordisce Andrea Crimella indicando la platea e sottolineando che prima di tutto i grillini sono cittadini- C’erano 50 persone alla presentazione e negli incontri successivi eravamo ancora di più”.

Il portavoce/candidato sindaco del Movimento 5 Stelle ha presentato tutta la sua squadra sottolineando che il loro programma che rimarrà sempre aperto e modificabile secondo le esigenze e i bisogni dei cittadini che interloquiranno con Crimella sul web. L’obiettivo della lista coinciderebbe con  un tentativo di costruire una comunità all’interno di Grottammare.

“Ognuno di noi- commenta Crimella- si occuperà di uno o più dei punti insieme ad esperti che non sono politicamente vestiti ma che ragioneranno insieme a noi. Non chiedeteci chi sarà l’assessore, non ci interessa attribuire le poltrone. Basta a dire che non si vuole il cemento quando il cemento l’hanno messo. La trasparenza permetterà una critica costruttiva da parte dei cittadini”.

Intervengono durante la conferenza anche Massimo Bovara e Alessandra Manigrasso. Il primo torna sull’opportunità di utilizzare capannoni dismessi per istallare i fotovoltaici, in più anticipa che c’è in corso uno studio sul pontino del Tesino che si immette sulla via Bore Tesino per capire se si può allargare.

La Manigrasso ha proposto delle cooperative con le quali istituire delle convenzioni per supportare le carenze scolastiche e la creazione di uno Sportello che aiuti i genitori a superare dei disagio.

Anche il candidato Roberto Spinozzi propone uno sportello per le famiglie, che risponda a tutte le domande e faccia da tramite con l’amministrazione, in più favorirebbe una collaborazione con l’Utes di San Benedetto per dei laboratori e promuoverebbe dei mercatini dell’usato. Il signor Spinozzi durante l’incontro si è chiesto se sia adeguata ad una città turistica la raccolta porta a porta dell’indifferenziata e se non esistano altre maniere per effetturla, magari con dei bidoncini.

“Cercheremo per quanto è possibile di evitare che Equitalia continui a riscuotere i tributi. Almeno in un primo momento, dovrebbe essere il Comune a sollecitare il pagamento”.

Per scaricare il programma completo clicca qui

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 660 volte, 1 oggi)