SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pierpaolo Rosetti replica alle critiche di “Ristrutturiamo Acquaviva” ed elenca gli obiettivi raggiunti in un anno di amministrazione. “Il richiamo dei cittadini ad una riflessione su quanto è stato sin qui fatto non può che essere positivo, proprio perché i risultati ci sono”, afferma il sindaco.

Tra le principali contestazioni, spiccava quella relativa alla mancata capacità di intercettare finanziamenti esterni. Tesi questa smentita seccamente dal primo cittadino: “Abbiamo fatto molto nell’ambito della ricerca di fondi europei, regionali e provinciali, attraverso collaborazioni con diversi soggetti, i cui incarichi sono oggetto di delibere che facilmente si possono trovare sul sito comunale. Basti ricordare la partecipazione ai bandi del Fondo Europeo Agricolo per lo sviluppo rurale, misura 3.1.3 incentivazione alle attività turistiche e misura 3.2.3 tutela e riqualificazione del territorio rurale,  per la sistemazione dell’Ufficio Turistico e della Fortezza, la quale è oggetto di una ulteriore richiesta di finanziamento diretta alla utilizzazione delle risorse dell’otto per mille, la richiesta di finanziamento al progetto Enel nel cuore per il Palazzetto dello sport, il contributo ottenuto attraverso lo sfruttamento della legge 4/2010 per la sistemazione della Torre dell’Orologio, nonché il contributo regionale per l’attività di informazione in merito al sistema di raccolta porta a porta spinto. Ovviamente vengono dimenticati da Ristrutturiamo Acquaviva i vari risultati raggiunti, dalla stessa sistemazione della Torre dell’Orologio, alla ristrutturazione dei giardini della Fortezza, ai lavori del Belvedere Rosa Piattelli, alla predisposizione del calendario unico della manifestazioni ed il relativo regolamento alla approvazione del regolamento della protezione civile ed alla predisposizione dei comitati di quartiere e della relativa regolamentazione”.

I toni sono composti, ma decisi: “Ai cittadini non sfugge la presenza dell’amministrazione sul territorio e l’impegno sino ad oggi profuso, per far fronte alla situazione delle strade, alla pulizia del giardino della scuola sita in Via Garibaldi, alla efficienza dimostrata in occasione delle nevicate”.

Un  più approfondito esame dello stato di attuazione del programma verrà proposto nell’incontro pubblico che si svolgerà il 5 giugno in Sala consiliare, che sarà preceduto da un primo incontro il giorno 9 maggio per i Comitati di quartiere ed un secondo il 29 maggio per il piano della viabilità, “in un atteggiamento che ha visto costantemente l’amministrazione comunale dialogare con la cittadinanza e con le realtà associative e commerciali”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 511 volte, 1 oggi)