SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I Carabinieri di San Benedetto del Tronto, capitanati dal comandante Giancarlo Vaccarini, hanno scoperto una banda di rumeni responsabile di una serie di furti di rame commessi in impianti per il fotovoltaico di Marche, Lazio e Abruzzo.

I militari, nella mattinata del 2 maggio  hanno recuperato rame rubato per un valore di circa 55 mila euro, frutto degli ultimi due colpi messi a segno ieri notte in due impianti di Cesolo di San Severino Marche, in provincia di Macerata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.010 volte, 1 oggi)