SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si definiranno giovedì 2 maggio, alle ore 11, presso la Prefettura di Macerata, le sorti della gara in programma per domenica.

Le autorità, al momento, stanno valutando diversi aspetti che vanno dalla vendita dei tagliandi alla possibilità di giocare in stadi più capienti. In merito a quest’ultimo fattore si è espresso il direttore sportivo Giulio Spadoni: “Esiste un regolamento secondo il quale non sono le squadre a doversi accordare sul terreno di gioco – spiega – Né noi né tantomento la Recanatese può stabilire dove la partità dovrà essere disputata poiché tali decisioni non spettano alle società calcistiche ma solo ed esclusivamente alle istituzioni”.

L’unica certezza, dunque, risiede nel fatto che, a prescindere dal numero di biglietti disponibili, i rossoblu non saranno soli: “Ci saranno situazioni da gestire – ha proseguito il dg – e noi avremo massimo rispetto per ogni decisione che verrà presa”.

Si sta lavorando, inoltre, sulla possibilità di realizzare una diretta no stop per coloro che non potranno essere presenti.

 

 

 

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.928 volte, 1 oggi)