CUPRA MARITTIMA – Al Cinema Margherita di Cupra Marittima c’è un’altra serata per scoprire le nuove strade del cinema italiano. Giovedì 2 maggio il resista Marco Chiarini presenterà in sala la sua produzione dal titolo “L’uomo fiammifero”.

Il film, che è stato sottotitolo con la frase “film per adulti accompagnati da bambini”, ha ottenuto numerosi riconoscimenti e premi: due nomination al David di Donatello, “Migliore regista” e menzione speciale musiche all’Olympia Film Festival for children and young people, “Premio Internazionale della giuria al Cairo International Film Festival for Children“, “Evento Speciale Fuori Concorso al Giffoni Film Festival“.

La pellicola vede tra i suoi interpreti Francesco Pannofino, Marco Leonzi, Greta Castagna, Davide Curioso, Tania Innamorati. L’uomo fiammifero è stato prodotto da Cineforum Teramo e distribuito con l’innovativo sistema della Social Distribution.

L’uomo Fiammifero viene ambientato nella campagna abruzzese del teramano del 1981. Simone, undici anni e orfano di madre, vive assieme al padre nella campagna abruzzese. È estate e, dal momento che gran parte dei suoi amici è in villeggiatura, Simone trascorre il tempo con Lorenza, una ragazzina di due anni più grande, e soprattutto con le figure immaginarie create dalla sua fantasia. Questa sua immaginazione, fin troppo esteriorizzata, costringe il padre a chiuderlo in casa. Ma il ragazzino non si dà per vinto e riesce a fuggire alla ricerca dell'”Uomo fiammifero”, la più straordinaria tra le creature partorita dalla sua mente.

Il regista Marco Chiarini è nato a Teramo nel 1974. Si è diplomato in scenografia teatrale presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino e poi in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, dove ha frequentato i corsi di Gianni Amelio e Daniele Segre. I soggetti dei suoi lavori sono strettamente legati al luogo dove vive e lavora e a quelle che sono le tradizioni della sua terra, l’Abruzzo. È autore del lungometraggio L’uomo fiammifero (2009) e del medio Omero bello di nonna (2011), con Gianfranco Spitilli è anche autore del documentario Basilio D’Amico (2009).

Ecco una dichiarazione del regista: “Da sempre, da quando costruivo le piste per le biglie sulla sabbia, quando cercavo lungo il fiume le tracce di toporagno o l’Uomo Fiammifero formiche volanti, quando sotto le lenzuola c’era una grotta e nell’armadio il passaggio segreto per il passato, ho sempre voluto vedere al cinema storie in cui la felicità creativa di un bambino fosse protagonista (penso a La Storia Infinita, Alice nel Paese delle Meraviglie, I Banditi del tempo). Poi sono cresciuto, ho visto che ero felice quando facevo il regista, e, dopo numerosi, variopinti esperimenti cinematografici ho capito che era bello raccontare quelle storie che avrei voluto vedere da bambino; e così ho fatto con l’Uomo Fiammifero!”.

La rassegna è organizzata dal Centro Culturale “J. Maritain” di Cupra Marittima, in collaborazione con CGS-ACEC “Sentieri di Cinema” (www.sentieridicinema.it), Comune di Cupra Marittima e Regione Marche.

Ingressi: € 5 euro interi, 4 euro ridotti e universitari – Ingresso con tessera ANCCI 4 euro – Costo Tessera ANCCI: 10 euro (valida per l’intera stagione 2012/13).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 296 volte, 1 oggi)