SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Serata di eccessi e di anarchia in Via Mentana. Nulla di nuovo sotto il sole, a dire il vero, se non fosse che il tutto è avvenuto nella più totale assenza di controlli da parte delle forze dell’ordine. Sabato sera non c’erano Carabinieri, né Polizia Municipale, con la sola pattuglia della Guardia di Finanza che ha sostato in Via Pizzi non oltre la mezzanotte e mezzo.

Troppo poco, evidentemente. E i residenti protestano, per una situazione sempre più invivibile. “Non ci è arrivata alcuna comunicazione da parte della Questura di Ascoli Piceno – si giustifica il vicecomandante dei Vigili Urbani, Giuseppe Coccia – è da lì che partono le indicazioni per i controlli. Non so i motivi di tale decisione, però per noi sarebbe comunque stato impegnativo, considerato che domenica mattina circa venti nostri uomini erano impegnati per la gara di Triathlon e nel pomeriggio per il match della Sambenedettese contro l’Isernia”.

Schiamazzi, cori, ma anche bestemmie, imprecazioni, bottiglie di birra spaccate e urinate all’aperto. Prova eloquente del fallimento dell’ordinanza firmata a gennaio dal sindaco Giovanni Gaspari, che vieta il consumo all’aperto di bevande alcoliche a partire dalle 24.

Come non detto. Cinque ragazzi, visibilmente alticci, hanno sfondato la porta di un edificio disabitato in Via Volturno salendo al piano superiore. Qui – secondo testimonianze dirette – hanno aperto la persiana mettendosi successivamente a saltare sul balconcino pericolante.

“Più che movida, questo è un costante rave-party”, denunciano i cittadini esausti su Facebook. Il gruppo “Riprendiamoci Via Mentana” è stato preso d’assalto. “Un film purtroppo visto e rivisto, con profitti che vanno ai privati e i danni ai residenti. Siamo abbandonati”.

Adesso cosa accadrà? Sono in molti a domandarselo con la calda stagione alle porte. Il dito viene pertanto puntato anche contro il primo cittadino, accusato di aver sminuito nelle ultime settimane il fenomeno, con esternazioni affatto gradite.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.321 volte, 1 oggi)