Fiuminata- Porto d’Ascoli 0-1

FIUMINATA: Ruggieri, Calvigioni, Gobbi, Onesini (62’ Fede), Bellucci, Leonelli, Guidarelli (81’ Meschini), Rossi, Bruffa, Zuccaro, Cervelli (62’ Piermattei).

A disposizione: Giovagnini, Dominici, Tiburzi, Micucci. Allenatore: Ferranti.
PORTO D’ASCOLI: Capriotti, Leopardi, Mannocchi, Angelini, Capretti, Oddi, Di Girolamo, Troiani (81’ Belardinelli), Carosi (70’ De Florio), Di Lorenzo (89’ Pelliccioni), Cipolloni.

A disposizione: Piunti, Mercatili, Deogratias, Virgili. Allenatore: Filippini.

ARBITRO: Carbonari di Pesaro.

ASSISTENTI: Giorgi di Pesaro e Coppelli di Fermo.

MARCATORE: 50’ Cipolloni.

RECANATI – Paso doble. Nella migliore danza calcistica è il Porto d’Ascoli a mantenere un ritmo basico e semplice strabiliando con ammaliante padronanza un Fiuminata più spettatore che concorrente.
Dopo la vittoria del campionato, quindi, nuovi festeggiamenti per il trionfo in Coppa Marche. Ed ora l’ultimo scoglio il 4 maggio per il titolo regionale.

Sugli spalti allo sventolio di bandiere biancocelesti, i ragazzi di mister Filippini rispondono con una fiondata di Angelini, Ruggieri respinge d’istinto sparando alto. La compagine maceratese ci prova al 13’ su un cross di Bruffa, Cervelli calcia, la barriera respinge, ancora Cervelli e Capriotti blocca senza problemi.

La concentrazione è alle stelle, la tensione fa capolino ma il Porto d’Ascoli sa di non poter perdere questo treno. Così al 34’ Cipolloni allunga per Di Girolamo che dal fondo crossa per Carosi il quale manda a lato. Ancora al 37’ traversone di Angelini verso Di Lorenzo che a pochi passi getta il vantaggio sopra la traversa. Punizione di Mannocchi al 41’ si apre la barriera e Ruggieri deve distendersi per salvarsi.

Nella ripresa un tiro angolato di Carosi si spegne di poco a lato. Ma al 50’ i ragazzi di Filippini passano in vantaggio: angolo di Di Lorenzo, sbuca Cipolloni che infila Ruggieri. Scocca il 67’ quando Di Lorenzo offre un assist per Di Girolamo che svirgola troppa la sfera che rotola sul fondo.

Paura al 77’ quando Piermattei su calcio piazzato fa distendere Capriotti che con il guantone salva in angolo. Sul finire del match Di Lorenzo in contropiede dinanzi a Ruggieri perde il tempo della conclusione, il tiro non è centrato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 452 volte, 1 oggi)