MARTINSICURO – “Polemica inutile quella del sindaco. Sull’erosione costiera l’amministrazione deve dare risposte pronte, al di là degli interventi sovracomunali”. Massimo Vagnoni, consigliere di minoranza Pdl del gruppo Progetto Comune torna sull’argomento dopo le risposte dell’amministrazione alla sua richiesta di utilizzare per la spiaggia di Villa Rosa sud il mutuo da 550mila euro, destinato inizialmente alla ristrutturazione del cinema Ambra.

Risorse che, essendo al momento inutilizzate, secondo il consigliere sarebbero spendibili per intervenire subito nella frazione, dove la spiaggia è sparita ed è a rischio la stagione balneare. Martinsicuro, infatti, ha già ottenuto dalla Regione tre milioni di euro per interventi nella zona centrale e per Vagnoni, dunque, difficilmente a breve potranno essere destinate alla città ulteriori risorse sovracomunali. Bisognerebbe, dunque, ingegnarsi in altri modi per sistemare la spiaggia a Villa Rosa sud.

“Di fronte a questa situazione – afferma – riteniamo che non ci si possa limitare a chiedere risorse agli altri enti senza prevederne delle proprie da mettere a disposizione. Ciò a prescindere da compiti e funzioni. Considerazione non condivisa dall’amministrazione, ma che credo meritasse e meriti un confronto senza scendere in inutili rivendicazioni sui finanziamenti già ottenuti o in scaramucce di basso profilo e soprattutto di nessuna utilità per affrontare il problema”.

Vagnoni invoca interventi tempestivi per salvare la stagione balneare ormai alle porte: “Il senso del piangersi addosso – prosegue – era riferito sia alla opportunità di non perdere tempo a chiedere risorse che non ci saranno a breve o ad aspettare il ribasso d’asta dell’intervento su Martinsicuro centro, che alla necessità che operatori e istituzioni mettano in campo una azione comunicativa forte che faccia passare una immagine di un territorio che sta risolvendo in sinergia una criticità e che offrirà nel prossimo futuro un litorale all’altezza delle aspettative, in grado di rilanciare l’appeal turistico della nostra città.
Non ci pare quindi – aggiunge Vagnoni – di aver tenuto un comportamento “senza costrutto” né di aver detto falsità. Il tenore della risposta conferma la carente attitudine di chi ci amministra a confrontarsi con chi vuole dare un contributo”.

Per il gruppo di minoranza l’amministrazione Camaioni avrebbe dovuto avviare, già all’indomani dall’elezione, contatti con il Comune di Alba Adriatica e con la Regione per elaborare un progetto antierosione condiviso, verificandone la fattibilità, “andando oltre la sola richiesta di finanziamenti. Ciò non ci risulta sia stato fatto”.

Il consigliere ribadisce la disponibilità delle opposizioni a collaborare per affrontare in maniera sinergica il grave problema dell’erosione, ma ritiene anche che “su questioni gravi ed urgenti come questa, un amministrazione debba porsi obiettivi da raggiungere a prescindere da finanziamenti sovra comunali. Su questo chiediamo semplicemente una risposta chiara in vista della imminente stagione balneare”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 283 volte, 1 oggi)