GROTTAMMARE – Il capolista del Popolo Della Libertà, Lorenzo Vesperini, denuncia la situazione delle affissioni dei manifesti elettorali che definisce selvagge e poco visibili e che a suo dire determinano un’azione di svantaggio nei confronti del candidato sindaco Filippo Olivieri.

“Mi trovo personalmente deluso- commenta Vesperini- e parlo anche a nome dei cittadini e delle liste che compongono la compagine in appoggio a Olivieri, che all’inizio della campagna elettorale (che ricordiamo inizia ufficialmente il 27 aprile ndr) ci troviamo di fronte ad un vero e proprio sciacallaggio nei confronti del candidato di centrodestra che raggruppa ben quattro liste a supporto: Grottammare Attiva, Popolo della Libertà, Map, Lista in Rosa e Giovani Azzurri.

Elencando le vicissitudini dei fatti, già ben due settimane fa, nell’affissione dei primi manifesti elettorali, venivano utilizzate uniche plancie comunali per la campagna pubblicitaria del nostro candidato Filippo Olivieri insieme ad altro candidato sindaco: situazione sottolineata alle persone preposte all’affissione che trovava in essa una grave scorrettezza in tutto il comprensorio comunale, creando confusione nell’elettorato”.

Per Vesperini sarebbe invece Piergallini a godere di posti di privilegio nei punti snodali e di maggior visibilità per Grottammaredenotando ampio respiro senza contrapposizioni nella stessa plancia e ciò per il capolista del Pdl, costringerebbe Olivieri solo in punti nascosti o di cattiva visibilità o addirittura senza manifesti .

“Capisco la necessità di far apparire la proria faccia al dispetto di altre- continua Vesperini ma trovo deplorevole tale atteggiamento usato a demonizzare l’avversario togliendo la democraticità di confronto si dovrebbe basare sul rispetto, la correttezza e la lealtà lasciando la scelta di espressione e di voto unicamente al cittadino grottammarese”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.

(Letto 1.840 volte, 1 oggi)