VAL VIBRATA – Continuano le operazioni antidroga in Val Vibrata. Dopo gli arresti e i sequestri di eroina dei giorni scorsi, le forze dell’ordine hanno sferrato un altro duro colpo al traffico di droga in riviera. Nella tarda serata di mercoledì, infatti, la squadra mobile di Teramo, durante una specifica attività antidroga nel tratto dell’A14 comprendente i caselli di San Benedetto e Val Vibrata, ha tratto in arresto un marocchino di 30 anni, in regola con il permesso di soggiorno e residente a Martinsicuro. L’uomo è stato fermato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Secondo le prime ricostruzioni, il marocchino stava tornando da una città del nord, dove si sarebbe rifornito di hashish per poi spacciarlo in riviera. Gli uomini della Polizia hanno fermato Mesrar Hassan in una delle piazzole di sosta dell’A14 e, a bordo dell’auto su cui viaggiava, hanno rinvenuto 10 tavolette di hashish, nascoste all’interno di un pneumatico di scorta per un peso di oltre sette chili. Oltre alla droga gli agenti hanno sequestrato due telefoni cellulari, usati per i contatti inerenti alla vendita e all’acquisto dello stupefacente. L’uomo è stato condotto in carcere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 631 volte, 1 oggi)