SAN BENEDETTO DEL TRONTO – A colloquio col sindaco Gaspari. La Consulta degli operatori turistici, composta da Confesercenti, Confcommercio e Confindustria, incontrerà il primo cittadino nella giornata di giovedì. Un faccia a faccia che vedrà di fronte l’amministrazione comunale di San Benedetto e le tre principali sigle nazionali, che rappresentano più del 90% della categoria.

Si parlerà, e molto, di parcheggi. L’intenzione è quella di convincere Gaspari a posticipare, almeno di qualche settimana, la data di avvio dei ticket a pagamento sul lungomare. Una proposta che quasi certamente sarà bocciata, considerato che l’identico appello era stato recentemente lanciato – invano – dal Popolo della Libertà.

Chissà se in compenso la maggioranza offrirà un’apertura nell’ambito di una riduzione dei prezzi dei biglietti nei giorni feriali, rispetto ai weekend. “Durante la settimana, l’affluenza in spiaggia è statisticamente minore – spiega Sandro Assenti – sarebbe un modo per stimolare gli arrivi”. Non solo: “Proponiamo inoltre la possibilità di ottenere l’ambivalenza dei ticket del litorale con quelli del centro. Si creerebbe una sorta di incentivo per il commercio, con un movimento maggiore”.

Tra i temi sul tavolo pure il progetto wi-fi. La Consulta intende capire se il Comune è propenso al bis: “Cosa vorrà fare il sindaco? – si domanda ancora Assenti – a quanto sembra pagherebbe come l’anno scorso l’amministrazione”.

Panoramica infine sulla questione sicurezza e sugli eventi estivi: “L’anno scorso le manifestazioni furono organizzate rinunciando alla condivisione, la maggioranza fece di testa sua. Abbiamo visto i risultati. Occorre sinergia”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 388 volte, 1 oggi)