Il Faro: Cerolini M, Porcelli C, Angeletti R, Brini A, Mazzieri D, Bedetta L, Francia J, Senigagliesi S, Sourair M, Cervellini M.

All. Baffo D.

Riviera delle Palme: Errera E, Pompei S, Talamonti D, Fanesi A, Mazza A, Olivieri F 1, Piccinini D, Aureli R 1, Cannella I 1, Sciamanna F, Piccinini M, Rosetti N.

All. Di Battista A.

Arbitro: Omar Sabbatini (Jesi)

CIVITANOVA MARCHE – Archiviata la pratica Faro C5 con il secco e rotondo risultato di 3 a 0, adesso solo i sessanta minuti contro il Futsal Prandone separano la Tecno dalla conquista della promozione nel campionato di C1.

Il match contro i civitanovesi non è stato però una passeggiata di salute per i ragazzi di Di Battista. I locali, tatticamente ostici, hanno infatto cercato di addormetare l’incontro giocando di fraseggio lungo nella propria metà campo, in cerca della ripartenza vincente. Gli ospiti non abboccano all’amo e lottano sul possesso di palla, senza farsi prendere dall’ansia. Verso il ventesimo del primo tempo il primo gol: bella triangolazione Aureli – Talamonti, con quest’ultimo che metteva Olivieri nelle condizioni ideali per trafiggere il portiere avversario. Il gol permette ai sambenedettesi di giocare con tranquillità, senza l’assillo dello scoprirsi lasciando la retroguardia sguarnita.

Nel secondo tempo l’inerzia dell’incontro non cambia, il Faro avanza leggermente il baricentro offensivo, ma la Riviera delle Palme si oppone con ordine. Cannella ben assistito da Piccinini D, a metà del tempo di gioco segna il 2 a 0, infilando sotto il sette in mezza rovesciata. A seguito Aureli, bevendosi la difesa civitanovese, sigla il 3 a 0 che chiude definitivamente la partita e regala i tre punti ai sambenedettesi.

Ora occhi puntati all’ultima fatica della stagione, contro il Futsal Prandone. Leitmotiv della settimana di preparazione all’incontro sarà: non abbassare la guardia e rimanere concentrati sull’obbiettivo, la C1.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 144 volte, 1 oggi)