Porto d’Ascoli-Grottese 5-0

PORTO D’ASCOLI: Capriotti, Leopardi, Mannocchi, Angelini (50’ Malizia), Capretti, Oddi, Pelliccioni (58’ De Florio), Troiani, Carosi, Di Lorenzo (63’ Mercatili), Deogratias.

A disposizione: Paolini, Virgili, Belardinelli, Cipolloni. Allenatore: Filippini.

GROTTESE: Simonella, Pallotta, Bromo, Bugiardini (55’ Di Flavio), Moscetta, Dia Mame, Bartolini (36’ Costi), Vergari, Isidori, Zucconi, Gbemu.

A disposizione: Pacifici, Pettinari, Verducci, Salvatori, Silenzi. Allenatore: Brancozzi.

ARBITRO: Mignanelli di Ancona.

MARCATORI: 7’-15’ Pelliccioni, 22’ Carosi, 39’ Di Lorenzo, 78’ De Florio.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Primato d’Autore: Game Over. Questo recitava le magliette indossate dal Porto d’Ascoli al termine dei novanta minuti. I biancocelesti sono campioni del torneo di Prima Categoria con due giornate di anticipo e 71 punti in cassaforte.

“ Una gioia incontenibile. Dedico questa vittoria alla società, ai miei ragazzi: un gruppo eccezionale” – le prime parole di mister Filippini prima di essere portato sotto la doccia. E una dedica speciale per Tiziano Manfrin, scomparso di recente, il quale amava e collaborava con questa squadra.

Primi sin dall’inizio, mai un abbassamento della guardia, consapevoli del proprio valore si sono conquistati con tenacia la promozione.

La voglia di riscatto dopo la sconfitta di sette giorni è nell’aria. Trascorrono solo 7 minuti e i locali vanno in vantaggio: galoppata di Mannocchi sulla sinistra, cross tocca Carosi poi giunge Pelliccioni che ribadisce alle spalle di Simonella.

All’11’ Troiani in posizione decentrata prova il tiro, la sfera si spegne sul fondo. Ancora al 14’ cross basso di Angelini, prolunga Carosi per Di Lorenzo, a lato. Capovolgimento di fronte, la Grottese vicino al pari con Gbemu che colpisce il palo. Così al quarto d’ora ci pensa Pelliccioni a rassicurare gli animi: anticipa Simonella e con una piroetta da etoile della Scala, lo beffa.

Il tris giunge al 22’ con una delle ghiottonerie di Carosi che impallina Simonella. Il poker è presto fatto: scocca il 39’ Di Lorenzo spostato sulla sinistra prende le misure, un siluro che Simonella può solo veder passare e gonfiare la rete.

La ripresa si apre con un tiro al volo di Malizia che Simonella respinge d’istinto. Troiani vorrebbe lasciare il segno al 65’ da 40 metri dà l’illusione del gol con la palla. Ci pensa De Florio a chiudere la gara: Leopardi lo serve, davanti a Simonella infila una manita da promozione.

Poco prima del fischio finale Mannocchi e Leopardi vedono respingersi le proprie conclusioni. Terminate le ostilità, hanno brindato tra cori e secchiate d’acqua alla Promozione che sarà.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 499 volte, 1 oggi)