MONTEPRANDONE – Chi sarà il nuovo Parroco?”, “Quando arriverà”, da un anno a questa parte, sono state le domande più ricorrenti sia tra i fedeli e parrocchiani, sia tra la popolazione in genere.

Da un anno perché in questo arco di tempo il Parroco Don Francesco Ciabattoni dal Vescovo diocesano era stato chiamato a reggere due parrocchie : “La Sacra Famiglia” di Ragnola e quella di Monteprandone con l’aiuto di Don Robert.

Un impegno gravoso che certamente non poteva protrarsi per chissà quando. L’annuncio ufficiale del nuovo Parroco, nella persona del francescano, Padre Marco Buccolini, è stato comunicato direttamente dal Vescovo diocesano, monsignor Gervasio Gestori e dal Vicario Generale, monsignor Romualdo Scarponi, al Consiglio Pastorale Parrocchiale nella riunione di giovedì 4 aprile alle ore 21 presso la sala polivalente di San Leonardo, arcinota tra i monteprandonesi con la denominazione di “ ex teatrino parrocchiale”.

Al momento ufficiale erano presenti anche: il Parroco uscente Don Francesco Ciabattoni, Don Robert, Padre Marco Buccolini e Padre Pierpaolo. Don Francesco prima di iniziare il suo intervento ha porto il saluto di benvenuto al Vescovo, al Vicario Generale, ai padri francescani e ai componenti del Consiglio Pastorale.

Il Parroco uscente ha svolto un ampio excursus della sua intensa attività pastorale citando ogni iniziativa realizzata nei suoi tredici anni di pastorale. Molte, tante attività e iniziative concretizzatesi grazie alla collaborazione, all’azione corale e sinergica tra il Parroco Don Francesco e i volenterosi collaboratori che si sono prodigati ciascuno per la sua competenza e disponibilità.

I buoni risultati sono il sempre il frutto dello stare e del fare insieme con dedizione e impegno. Terminata l’ampia esposizione del Parroco, il Vescovo, Gervasio Gestori, ha preso la parola: ”Grazie, sia per essere così numerosi, sia per la vostra presenza. La Parrocchia di Monteprandone è tra le più antiche della nostra Diocesi: è ricca di storia, di cultura, le numerose e interessanti opere d’arte esposte nel museo parrocchiale ne sono un’esplicita ed eloquente testimonianza. Monteprandone ancora oggi come nel passato è terra fertile di vocazioni sacerdotali e religiose, tanto per ricordare alcune personalità illustri : in primis San Giacomo della Marca, poi, Monsignor Nicolai, il francescano missionario in Cina, mons. Eugenio Massi e tanti altri fino ai nostri giorni. La mia presenza qui questa sera è per testimoniare ulteriormente la vicinanza della Diocesi a voi e alla vostra Parrocchia che non sarà mai lasciata sola. Grazie alla disponibilità dei francescani il parroco che sostituirà Don Francesco, sarà Padre Marco Buccolini, che conoscete e apprezzate tutti coadiuvato da Padre Pierpaolo e anche da Don Robert “.

L’annuncio è stato accolto con un caloroso e fragoroso applauso: Padre Marco ha ringraziato tutti e a caldo ha dichiarato ”siamo abituati a lavorare insieme accettando i limiti di tutti perché consapevoli dei nostri”.

Condivisibe il breve intervento del Vicario Generale, mons. Romualdo Scarponi, monteprandonese doc che ha sottolineato come sia giusto e doveroso manifestare la più sincera gratitudine al nostro Vescovo per questa scelta lungimirante e giusta nella sua pienezza.
Padre Marco è il primo Parroco francescano della storia sia della parrocchia monteprandonese, sia della locale cristianità.

Da oggi la storia monteprandonese vede alla guida della Parrocchia, che è stata di San Giacomo della Marca, un suo confratello, un francescano, Padre Marco, interprete e testimone del loro motto “Pace e bene”: dunque, un francescano in terra francescana, non poteva esserci tandem più proprio di questo .

Una scelta che cade in un momento storico in cui a reggere le sorti mondiali della Chiesa è il Santo Padre, Jorge Maria Bergoglio, Papa Francesco, chi più francescano di lui? Sono le felici combinazioni della storia che hanno comunque un Unico e solo Artefice: Nostro Signore Gesù Cristo.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 922 volte, 1 oggi)