SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Parola di Claudio Bartolomei: “A giugno questa società se ne andrà e lo farà senza lasciare un solo debito”. Lo ha dichiarato nel tardo pomeriggio di martedì in presenza del presidente Roberto Pignotti che, seduto al suo fianco, ha confermato ogni affermazione pronunciata.

Se fino a due settimane fa l’intenzione era quella di cedere il 70% delle quote ai possibili aquirenti ora la volontà ha subìto un cambio di rotta: “Abbiamo deciso di vendere il 100% a chi garantisce soldi e non chiacchiere – dice con voce decisa Bartolomei – Il valore della società è di 260 mila euro qualora la squadra dovesse restare in serie D mentre in caso di promozione il costo sarebbe di 360 mila euro”

Non è dato sapere quale sia la natura delle trattative in corso ma la dirigenza ha ribadito che al momento sono quattro i gruppi interessati alla Samb. Tra questi il più accreditato sembrerebbe quello milanese che giungerà in Riviera la prossima settimana per incontrare il sindaco Gaspari: “Vogliamo dare spazio a chi può fare meglio di noi sia a livello economico che a livello di programma – ha proseguito il vicepresidente rossoblu – Ad ognuno esporremo i problemi relativi all’impianto sportivo che ad oggi non hanno subìto alcuna evoluzione”.

Ma non è tutto. Dei quattro gruppi uno è composto proprio dallo stesso Bartolomei che, in caso di cessione, si lascerà affiancare da un socio proveniente dall’Umbria. Chiarita la situazione relativa alle ipotetiche cordate e sottolineata, oltretutto, l’intenzione di voler iniziare a pagare il resto degli stipendi nel corso di questa settimana, i presidenti hanno voluto  rispondere alle accuse secondo cui la società non si sarebbe ricordata di festeggiare i 90 anni del club: “Non è vero che ci siamo dimenticati – hanno affermato – Il nostro staff ha provveduto a realizzare video ed interviste in occasione di questo anniversario ed è nostro desiderio organizzare, appena possibile, una partita tra le vecchie glorie e la squadra attuale. Questa società ha ricordato sempre ogni evento”.

Non sono mancati i pronostici relativi al campionato: “Non ho potuto assistere al gol di Santoni perché ho dovuto accompagnare mia figlia in Ancona – ha precisato Bartolomei – Quando ho ricevuto la telefonata di Pignotti la mia giornata è cambiata in meglio. Sento il profumo della vittoria e sono sicuro che il sorpasso ci sarà”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.485 volte, 1 oggi)