SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “In principio erano semplici coperture per le auto”. Il Comitato San Filippo Neri protesta per l’installazione delle pensiline in Via D’Annunzio e rivela di un incontro avvenuto qualche anno fa con l’amministrazione comunale: “Nell’ambito del progetto per la riqualificazione del parcheggio – comunica il presidente di Quartiere, Antonio Pompili – fu inserita la previsione progettuale per la realizzazione di pensiline con pannelli solari che doveva interessare la sola fila di stalli adiacenti a via D’Annunzio”.

Una previsione progettuale indicata nella sola planimetria che non lasciava immaginare ad un tale risultato finale. “Questo Comitato vuole altresì rendere noto di non essere stato informato né reso partecipe sulla realizzazione dell’attuale progetto, che non ha nulla a che vedere con il precedente, ed in particolare di essere stato tenuto all’oscuro di cosa effettivamente si sarebbe realizzato. Lo abbiamo scoperto insieme a tutti i residenti mentre lo si stava erigendo, e siamo rimasti senza parole e ricolmi di domande”.

Il principale disappunto riguarda l’impatto di una struttura del genere in una zona prettamente residenziale. “Per anni abbiamo lavorato anche insieme all’amministrazione per cercare di ridargli dignità e vivibilità Perché è stato realizzato in un silenzio ad oggi così assordante che è la negazione della partecipazione dei cittadini alla vita pubblica attraverso i Comitati di Quartiere?”. Ed ancora: “Può esserci mai un beneficio che possa ripagare il cittadino? Come mai sono state installate solo nei parcheggi del centro nord della città? Non sappiamo trovare le risposte. Vogliamo conoscere la verità su una vicenda che ci coinvolgerà direttamente per i prossimi venticinque anni”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.245 volte, 1 oggi)