ACQUAVIVA PICENA – Un laboratorio per scoprire le potenzialità del corpo a ritmo di musica: questo il progetto realizzato dall’istituto scolastico “A. De Carolis” di Acquaviva-Monsampolo. Il seminario si è svolto sotto la direzione della professoressa Alessandra Aloisi, insegnante di percussioni, che ha ricollegato l’intera attività alla figura del tamburo, nel quale si intrecciano la vitalità della membrana e la stabilità del tronco d’albero.

Il senso dell’esperienza era quello di far comprendere pienamente ai ragazzi la bellezza di un corpo che dimentica i suoi limiti e si lascia andare ad un unico ritmo. Si è riusciti nell’intento soprattutto grazie all’approfondimento delle conoscenze relative agli strumenti a percussione e al loro utilizzo, che permette di sperimentare vari fraseggi ritmici sulla base del principio africano di “chiamata-risposta”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 513 volte, 1 oggi)