CUPRA MARITTIMA – “Se la tua vita è un fallimento, fai della morte un successo”. L’humour nero profuso a piene mani nella tragicomica odissea della famiglia Tuvache, che gestisce una bottega di servizi per gli aspiranti suicidi, si presta, infatti, a una serie di sensazioni che hanno il potere di promuovere un buonumore intelligente e spiazzante al giusto grado. Il motto è “trapassati o rimborsati”.

Nuovo appuntamento con i Frammenti dalla Biennale – Frammenti di Festival al Cinema Margherita di Cupra Marittima. Giovedì 28 marzo alle 21.15 sarà presentato La Bottega dei suicidi di Patrice Leconte.

Il film è stato proiettato in anteprima al Festival di Cannes 2012, ed al Festival di Annecy 2012. Il film è tratto dal romanzo Le Magasin des suicides dello scrittore francese Jean Teulè.

Trama: Una città grigia dove il sole non splende più, dove la gente è triste e rassegnata, dove non si sa se è mattina o sera, se è oggi o domani. Cosa fare allora se non suicidarsi? E se la tua vita è stata un fallimento puoi sempre fare della tua morte un successo. Basta affidarsi a professionisti, come la famiglia Tuvache ed entrare nella piccola bottega oscura! Tutto scorre nel migliore dei modi fino a quando Alan, il nuovo nato, non distrugge l’equilibrio famigliare con la sua “ingiustificata” gioia di vivere. (da www.trovacinema.it)

Ingressi: 5 euro interi; 4 ridotti e universitari; con tessera Ancci (dal costo di 10 euro per tutta la stagione) 4 euro.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 299 volte, 1 oggi)