ALBA ADRIATICA – Secondo arresto per Youssef Sardy, marocchino di 30 anni già in carcere da un anno con l’accusa di violenza sessuale compiuta nel 2012 a Nereto. All’extracomunitario, che si trova rinchiuso nel carcere di Castrogno, è stata notificata un’ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip Giovanni De Renzis su richiesta del pm Laura Colica, per spaccio di sostanze stupefacenti. Le indagini, effettuate dai carabinieri di Alba Adriatica, hanno accertato che l’uomo era solito spacciare hashish nella Bambinopoli di Alba Adriatica, nella pineta a Villa Fiore o a Sant’Omero dove ha la residenza. Sono stati intercettati una quindicina di tossicodipendenti (tutti segnalati alla Prefettura come assuntori) a cui lo spacciatore forniva all’occorrenza anche dosi di cocaina ed eroina.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 336 volte, 1 oggi)