SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Domenica 24 marzo, all’interno degli eventi “Marzo Donna” si sono svolte a Castel di Lama, le partite di rugby fra le squadre del Club di San Benedetto del Tronto e di Jesi.

I giocatori hanno indossato le maglie con la scritta “ La violenza sulle donne è una sconfitta per tutti”. Uno sport come il rugby è un ottimo veicolo di riflessione e denuncia di questa forte e grave problematica che purtroppo coinvolge tante donne, in maniera trasversale rispetto all’età e alle condizioni socioculturali, e dove è necessario non abbassare la guardia.

Oltre ai giocatori e agli allenatori, era presente anche il presidente della società sambenedettese di rugby, Pierluigi Camiscioni. Molto bene è anche andata la campagna “#iocimettolafaccia” alla quale hanno aderito tantissimi cittadini. Proseguono, intanto, gli incontri in diverse Scuole Secondarie di San Benedetto del Tronto, sempre nell’ambito delle iniziative che trattano la condizione delle donne e la parità di genere.

Gli stessi , che si terranno fino a metà aprile, sono seguiti con vivo interesse dalle scolaresche e dai docenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 248 volte, 1 oggi)