SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dai ristoratori un attacco frontale al Comune, colpevole di appoggiare la politica dei parcheggi a pagamento nel corso dell’estate. “E’ una tassa in più che subiamo – denuncia il presidente dell’Arisap, Luca Cantalamessa –  chalet, alberghi e ristoranti in questa maniera perdono i loro clienti”.

Cantalamessa spiega le difficoltà della categoria, considerati i tempi economici non proprio rosei: “La gente spende poco e così spende ancor di meno. I nostri clienti sono prevalentemente locali, non vengono con treni o autobus, bensì si muovono con la macchina”.

Gli stalli blu saranno riattivati a San Benedetto il prossimo mese di giugno. L’anno scorso si verificò un aumento del 50% delle tariffe e le reazioni irritate della cittadinanza non si fecero attendere.

Gli operatori turistici contestano inoltre la mannaia della tassa di soggiorno. Il timore generale è che a pagare possa essere l’affluenza turistica, a vantaggio di destinazioni vicine magari più economiche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 828 volte, 1 oggi)