SAN BENEDETTO DEL TRONTO-I 2 anticipi della 28a giornata del Girone F di Serie D hanno scaturito altrettanti pareggi.
A Città Sant’Angelo l’1-1 tra Renato Curi (che era reduce da 2 ko consecutivi) e Jesina (al 3° risultato utile consecutivo:un successo e 2 pareggi) accontenta tutto sommato entrambe le squadre che tengono a distanza la zona play out (Jesina +9 ed Angolana +3).
Mentre il 2-2 di Teramo non serve a nessuna delle 2 squadre. Infatti la Maceratese (all’8° risultato utile consecutivo, 3° pareggio di fila) pur agganciando almeno per ora il Termoli al 3° posto a quota 51, ha perso l’occasione di riavvicinarsi alla vetta, facendosi raggiungere dal fanalino di coda San Nicolò (che veniva da 2 ko consecutivi) che con una grande prova di orgoglio e carattere ha strappato il pari nel finale nonostante fosse ridotto in 9 uomini (per le espulsioni quasi contemporanee di Petronio e Paris)

PROGRAMMA DELLA 28A GIORNATA (11A DI RITORNO) DELLA SERIE D GIRONE F DI DOMENICA 24 MARZO 2013 ORE 14:30:
Amiternina-Ancona 1905 (a porte chiuse per motivi di ordine pubblico);
Fidene-Città di Marino ;
Isernia-Celano ;
Recanatese-Civitanovese ;
Renato Curi Angolana-Jesina (Giocata sabato 23) 1-1 (34’Pagliuca [R.C.A.],38’Tafani [J]. Espulsi: al 48’Pagliuca dell’Angolana per gioco ritenuto scorretto);
Samb-Termoli (a porte chiuse)- [Dirigerà l’incontro il Signor Vincenzo Fiorini di Frosinone, coadiuvato dagli assistenti: Alessandro Cipressa di Lecce e Roberta De Meo di Formia] ;
San Cesareo-Olympia Agnonese ;
San Nicolò-Maceratese (giocata sabato 23) 2-2 (16’Romanski [M],33’Troccoli [S.N.], 46′ Orta [M], 83’Gabrieli [S.N.]. Espulsi: al 59′ Petronio del San Nicolò per doppia ammonizione, al 60′ Paris anch’esso del San Nicolò per aver colpito con una pallonata seppur involontaria ma dettata dal nervosismo il direttore di gara ed all’85’ Melchiorri della Maceratese per doppia ammonizione) ;
Vis Pesaro-Astrea .

All’andata al Gino Cannarsa di Termoli è finita 2-1 (9′ Simone Miani su rigore, 16′ Bartolini, 32′ Pazzi [S] su rigore) per i molisani. Non esistono invece precedenti tra le 2 squadre al Riviera almeno in campionato.

CLASSIFICA AGGIORNATA: San Cesareo 57, Samb 55 ,Maceratese * e Termoli 51, Ancona 1905 45, Astrea , Olympia Agnonese e Vis Pesaro 43, Jesina * 39, Fidene 34, Renato Curi Angolana * 33, Isernia ed Amiternina 30, Civitanovese 29, Celano Marsica 25, Recanatese 22, Città di Marino 18, San Nicolò * 17.

*= una gara in più.

Ricordiamo che la gara della 21a Giornata (4a di ritorno) Ancona 1905-Vis Pesaro (finita 1-0 sul campo) non è stata ancora omologata visto il ricorso dei vissini per la presunta irregolarità nel tesseramento di Luca Bellucci (ex Vis Pesaro con cui la scorsa stagione sempre in Serie D Girone F realizzò 14 reti e nella stagione 2010/11 in Eccellenza Marche 10) acquistato dai dorici nel mercato di dicembre e dunque già al loro servizio da alcune gare (esattamente 3 ed in una di queste, alla 18a giornata nella gara interna vinta 4-1 con la Maceratese era andato anche a segno) . Il regolamento infatti dice che un giocatore trasferitosi nei Professionisti (Bellucci era passato in 2a divisione al Teramo con cui ha segnato 2 reti in 11 presenze) non può nel corso della stessa stagione in corso tornare nei Dilettanti. Dunque l’Ancona (al quale per ora abbiamo attribuito i 3 punti della gara interna con la Vis) rischia lo 0-3 a tavolino ma anche alcuni punti di penalizzazione che dovrebbero essere 3, ossia uno per ogni gara in cui ha schierato Bellucci. Sembra davvero singolare come nessuna squadra prima della Vis (che a quanto pare conosceva perfettamente la situazione del giocatore) e ne la Lega si siano accorti di questo cavillo e soprattutto che una società importante come l’Ancona possa aver commesso un simile errore dimenticando o ignorando un passaggio del regolamento dei Dilettanti.

PROGRAMMA PROSSIMO TURNO, 29a Giornata (12a di Ritorno) di Giovedì 28 marzo 2013 ore 14:30:
Ancona 1905-Isernia (All’andata 2-1) ; Astrea-San Cesareo (1-2); Celano Marsica-Recanatese (1-0) ; Città di Marino-Vis Pesaro (1-3); Civitanovese-Samb (Senza pubblico ospite visto divieto per motivi di ordine pubblico deciso dal Prefetto di Macerata) -[all’andata 0-4] ; Jesina-San Nicolò (0-0) ; Maceratese-Amiternina (2-2) ; Olympia Agnonese-Renato Curi Angolana (1-1) ; Termoli-Fidene (2-2).

SCONTRI DIRETTI ALTA CLASSIFICA: Nella speciale classifica degli scontri diretti tra le attuali prime 5 squadre (San Cesareo, Samb, Maceratese, Termoli ed Ancona 1905 ) del torneo è in testa l’Ancona 1905 con 14 punti frutto di 4 successi (0-2 a Macerata alla 1a giornata, 4-3 interno col Termoli alla 5a, 4-1 interno con la Maceratese alla 18a o prima di ritorno che dir si voglia ed 1-3 a Termoli alla 22a o 5a di ritorno che dir si voglia), 2 pareggi (entrambi con la Samb: 2-2 esterno sul campo neutro di Gualdo Tadino e a porte chiuse alla 10a giornata ed 1-1 interno alla 27a o 10a di ritorno che dir si voglia) ed un ko (2-4 interno col San Cesareo alla 15a giornata).
Segue il Termoli con 11 punti frutto di 3 successi (3-0 interno col San Cesareo alla 2a giornata, 2-1 sempre interno alla Samb all’11a e 0-5 sul campo del San Cesareo alla 19a o 2a di ritorno che dir si voglia) , 2 pareggi (entrambi per 1-1 e con la Maceratese: interno alla 6a giornata e a Macerata alla 23a o 6a di ritorno che dir si voglia) e 2 ko (entrambi con l’Ancona: 4-3 a Del Conero alla 5a giornata d’andata ed 1-3 interno alla 22a o 5a di ritorno che dir si voglia).
Poi c’è la Samb con 8 punti frutto di un successo (0-3 a Macerata alla 7a giornata), 5 pareggi (1-1 sul campo del San Cesareo alla 3a giornata, 2-2 “interno” con l’Ancona sul neutro di Gualdo Tadino e a porte chiuse alla 10a, 3-3 sempre interno col San Cesareo alla 20a o 3a di ritorno che dir si voglia, 2-2 ancora interno con la Maceratese alla 24a o 7a di ritorno che dir si voglia ed 1-1 ad Ancona alla 27a o 10a di ritorno che dir si voglia) ed un ko (2-1 a Termoli all’11a giornata).
Segue la Maceratese con 6 punti frutto di un successo (2-1 interno col San Cesareo alla 13a giornata) , 3 pareggi (1-1 a Termoli alla 6a giornata , di nuovo 1-1 e col Termoli ma stavolta in casa alla 23a o 6a di ritorno che dir si voglia e 2-2 a San Benedetto del Tronto alla 24a o 7a di ritorno che dir si voglia) e 3 ko (0-2 interno con l’Ancona alla 1a giornata, 0-3 sempre interno con la Samb alla 7a e 4-1 ad Ancona alla 18a o prima di ritorno che dir si voglia).
Chiude questa particolare classifica il San Cesareo con soli 5 punti frutto di un successo (2-4 ad Ancona alla 15a giornata), 2 pareggi (1-1 interno con la Samb alla 3a giornata e 3-3 sul campo della stessa Samb alla 20a o 3a di ritorno che dir si voglia) e 3 ko (3-0 a Termoli alla 2a giornata, 2-1 a Macerata alla 13a e 0-5 interno col Termoli alla 19a o 2a di ritorno che dir si voglia) .

STATISTICHE SAMB:
Serie Positiva in corso: 4 risultati utili consecutivi (2 successi e 2 pareggi)
Vittorie:16 (Con San Nicolò, Renato Curi Angolana, Astrea, Maceratese, Jesina, Celano Marsica, Civitanovese, Città di Marino, Vis Pesaro, Isernia, Recanatese, di nuovo col San Nicolò , poi con Amiternina ed Olympia Agnonese e di nuovo con Jesina e Celano).
Pareggi: 7 (con San Cesareo, Olympia Agnonese, Ancona 1905, Fidene, di nuovo col San Cesareo, poi con la Maceratese e di nuovo con l’Ancona 1905)
Sconfitte:4 (con Amiternina, Termoli, Renato Curi Angolana ed Astrea)
Gol fatti: 64 (41 in casa e 23 in trasferta) con 14 diversi marcatori : Aquino (1), Camilli (1), Carminucci (1), Carpani (5), Djibo (1), Forgione (4), Ianni (2), Marini (1), Napolano (13, di cui uno su rigore), Pazzi (13, di cui 3 su rigore) , Puglia (1), Mattia Santoni (2), Shiba (11) e Davide Traini (6). Ai 14 diversi marcatori rossoblu vanno aggiunte le autoreti di Di Fiordo (Astrea) e Mania (Astrea).
Gol subiti: 29 (15 in casa e 14 in trasferta).
Differenza reti: +35 (64-29).
Capocannonieri: Giordano Napolano (un rigore trasformato) e Cristian Pazzi (3 rigori trasformati) con 13 reti a testa.
Punti interni: 33 (su 14 gare casalinghe): 10 successi , 3 pareggi ed un ko
Punti esterni: 22 (su 13 gare in trasferta): 6 successi, 4 pareggi e 3 ko.
Espulsioni (di giocatori): 6 (Carminucci, Forgione, Guglielmi [poi svincolato e passato all’Isernia], Napolano, Pazzi e Puglia).
Ammonizioni:71 .
Media inglese: 0.

Statistiche TERMOLI (prossimo avversario della Samb) :
Serie Positiva in corso: 4 successi consecutivi nonchè 5 risultati utili di fila (un pareggio e 4 successi consecutivi)
Vittorie: 15 (Con San Cesareo, Civitanovese, Celano, Città di Marino, Vis Pesaro, Samb, Isernia, Recanatese, Amiternina, Astrea e di nuovo con San Cesareo, Civitanovese, Città di Marino , Celano Marsica e Vis Pesaro).
Pareggi: 6 (Con Jesina, Olympia Agnonese, Maceratese, Fidene e di nuovo con Jesina e Maceratese)
Sconfitte: 6 (Con Astrea, Ancona 1905, Renato Curi Angolana, San Nicolò, Olympia Agnonese e di nuovo con l’Ancona 1905)
Gol fatti: 58 (29 in casa e 29 fuori) con 15 diversi elementi: Bartolini (15), Caravaglio (1), Cianni (3), D’Angelo (7), Di Lullo (1), Di Mercurio (2), Falco (2), Felici (1), Maglione (1) , Stefano Mandorino (1), Simone Miani(17),Raffaele Moretti (1), Panariello (1), Spagna (1) e Viteritti (2). Ai 15 diversi marcatori giallorossi vanno aggiunte le autoreti di Del Grosso (Ancona 1905) e Di Berardino (Olympia Agnonese) .
Gol subiti: 33 (11 in casa e 22 fuori)
Differenza reti: + 25 (58-33).
Capocannoniere: Simone Miani con 17 gol.
Punti interni: 30 (su 14 gare casalinghe): 9 successi, 3 pareggi e 2 ko .
Punti esterni: 21 (su 13 gare in trasferta): 6 successi, 3 pareggi e 4 ko.
Espulsioni (di giocatori): 5
Ammonizioni: 69 .
Media inglese: -4.
Il Termoli è una squadra molisana dell’omonimo paese in provincia di Campobasso. Neopromosso in Serie D avendo vinto la scorsa stagione il Campionato di Eccellenza Molise. La formazione di Domenico Giacomarro è attualmente 3a con 51 punti, a -6 dalla vetta. Finora ha avuto un buonissimo andamento trattandosi di una neopromossa rimanendo costantemente nelle prime posizioni. Nel dettaglio la compagine molisana finora ha raccolto 15 successi (3-0 interno col San Cesareo alla 2a Giornata, 0-1 a Civitanova alla 7a, 1-0 interno al Celano all’8a, 4-0 sempre interno col Città di Marino alla 9a, 1-2 a Pesaro alla 10a, 2-1 interno con la Samb all’11a, 3-0 interno con l’Isernia alla 13a, 2-3 a Recanati alla 14a, 4-0 interno con l’Amiternina nel recupero della 15a giornata, 3-0 sempre interno con l’Astrea alla 18a o 1a di ritorno che dir si voglia, 0-5 sul campo del San Cesareo alla 19a o 2a di ritorno che dir si voglia, 2-1 interno con la Civitanovese alla 24a o 7a di ritorno che dir si voglia, 1-3 a Marino alla 26a o 9a di ritorno che dir si voglia, 1-2 a Celano nel recupero della 25a o 8a di ritorno che dir si voglia e 3-2 interno con la Vis Pesaro alla 27a o 10a di ritorno che dir si voglia) , 6 pareggi (3-3 a Jesi alla 3a giornata, 1-1 interno con l’Agnonese alla 4a, altro 1-1 sempre interno con la Maceratese alla 6a, 2-2 sul campo del Fidene alla 12a, 1-1 interno con la Jesina alla 20a o 3a di ritorno che dir si voglia ed ancora un 1-1 stavolta a Macerata alla 23a o 6a di ritorno che dir si voglia) e 6 ko (2-1 sul campo dell’Astrea alla 1a giornata, 4-3 ad Ancona alla 5a, altro 2-1 stavolta a Città Sant’Angelo alla 16a, 0-1 interno col San Nicolò nel recupero della 17a giornata, 3-2 ad Agnone alla 21a o 4a di ritorno che dir si voglia ed 1-3 interno con l’Ancona alla 22a o 5a di ritorno che dir si voglia) Nell’attuale Coppa Italia di Serie D i molisani dopo aver passato il turno preliminare battendo (2-1) tra le mura amiche il Foggia sono stati eliminati al 1° turno pareggiando 1-1 dopo i 90′ e poi perdendo (5-4) ai rigori sul campo del Bisceglie.

COPPA ITALIA DI SERIE D:

Risultati Semifinali d’andata (27 febbraio) e di ritorno (20 marzo) :
Virtus Castelfranco-Delta Porto Tolle 1-3 ed 1-3
Torre Neapolis (detto anche Turris)-Arezzo 4-2 ed 1-1
In neretto le squadre approdate in finale

Finale in gara unica il 25 aprile 2013:
Delta Porto Tolle-Torre Neapolis

COPPA ITALIA DILETTANTI:
Ricordiamo che la vincente (o la finalista perdente se la vincente ha vinto anche il campionato d’ Eccellenza) di questa manifestazione viene automaticamente promossa in Serie D.

Quarti di finale del 13 (andata) e 20 (ritorno) marzo 2013:
San Daniele-Pro Settimo e Eureka 1-2 ed 1-3
San Donato Tavernelle-Fermana (Gara d’andata giocata in recupero il 20 marzo dopo che era stata rinviata il 13 per campo impraticabile dovuto alla pioggia battente. La gara di ritorno si terrà il 3 aprile a Fermo) 1-2 (10’ Bruzzone [S.D.T.], 19’ Attadia, 73′ Gentile)
Muravera-Casalincontrada 0-1 e 0-2
Audace Cerignola-Tiger Brolo 2-1 e 0-0
In neretto le squadre approdate in semifinale.

Programma Semifinali del 10 (andata) e 17 (ritorno) aprile:
Vincente San Donato-Fermana vs Pro Settimo e Eureka
Casalincontrada-Audace Cerignola

INFO GIRONE F: Sulla panchina del fanalino di coda San Nicolò è tornato a sedersi Edmondo De Amicis che ha rilevato il dimissionario Rinaldo Cifaldi (che a sua volta aveva rilevato all’11a giornata proprio De Amicis anch’esso dimissionario) ottenendo un punto in rimonta nel 2-2 interno con la Maceratese.
In tutto finora sono 10 i cambi di panchina nel Girone F dall’inizio di questa stagione. Ecco il riassunto nel dettaglio. Ancona 1905 (dopo la 16a giornata Massimiliano Favo per l’esonerato Augusto Gentilini) , Celano Marsica (dopo l’11a giornata l’allenatore in seconda Luigi Morgante per l’esonerato Angelo Pierleoni), Città di Marino con addirittura 4 sostituzioni (dopo la 3a giornata l’allenatore-giocatore Gennaro Scarlato per il dimissionario Nunzio Iardino, dopo la 9a il vice Marco Ippoliti per l’esonerato Scarlato, poi dopo la 12a Angelo Rinaldi per l’esonerato Ippoliti ed infine dopo la 16a Alberto Mariani per Rinaldi) , Isernia (dopo la 14a giornata il vice Massimo Scagliarini per Francesco Farina dimessosi per motivi di salute ma poi ritornato alla 19a regolarmente in panchina), Recanatese (dopo la 10a giornata Mirco Omiccioli per l’esonerato Francesco Baldarelli) ed il fanalino di coda San Nicolò (dopo la 10a giornata Rinaldo Cifaldi per il dimissionario Edmondo De Amicis e dopo la 27a il ritorno di De Amicis in sostituzione del dimissionario Cifaldi).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 478 volte, 1 oggi)