CUPRA MARITTIMA – Per la prima volta a Cupra Marittima sarà celebrata la Giornata Mondiale del Teatro che si terrà a livello mondiale mercoledì 27 marzo 2012.

L’iniziativa è promossa dalla Consulta Giovanile “Francesco Brutti” in collaborazione con la cooperativa Idrea e con il patrocinio dell’amministrazione Comunale di Cupra Marittima.

La serata di mercoledì 27 sarà dunque è intitolata “Pazzi, pezzi e versi d’amore”, inizierà alle ore 21 e si svolgerà presso il Cinema Margherita con ingresso è gratuito.

Saliranno sul palco i giovanissimi attori in erba del laboratorio teatrale tenuto da Luca Vagnoni “Ragazzinscena”. Si tratterà di un viaggio intorno all’amore raccontato da pezzi teatrali e versi di autori noti e meno noti del passato e del presente.

Si parlerà delle diverse sfaccettature dell’amore, passando dai suoi aspetti più seri e drammatici fino ad arrivare ai suoi lati più buffi e comici. Si esibiranno per l’occasione Simone Amabili, Loris Armandini, Giuseppe Bellanova, Flora Bellini, Franco Bellini, Federica Calabrese, Gabriele Catasta, Manuel Coccia, Giorgia Coppa, Manuela Ficcadenti, Matteo Ljuljdjuraj, Matteo Lanciotti, Sara Luciani, Nicola Montefiori, Fabio Paccasassi, Andrea Poli, Alessandro Ripani, Mattia Roso, Cecilia Spina, Jasmine Spina, Daniele Vagnoni, Alice Vederecchia.

Un appuntamento che vedrà l’impegno corale di tantissimi giovani e volontari che li aiuteranno nella riuscita dello spettacolo, prezioso infatti il contributo degli assistenti di scena Loredana Alesiani, Silvia Crescenzi, Lucia Fiorini, Federica Vagnoni, l’ideazione scenografica di Giuseppina Piersimoni, i tecnici audio e luci Mario Valentini e Luca Di Girolami, trucco e acconciature di Olga Di Giosia e Gabriele Di Fiore, le foto di Cristian De Angelis, le riprese video di Patrizio Castelli e Giovanni Chiappini, la locandina di Anna Maria Ronconi,  il supporto di tutti i genitori dei ragazzi partecipanti e la disponibilità del centro culturale Maritain.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 471 volte, 1 oggi)