SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Uno scambio di opinioni. Protagonisti Giovanni Gaspari e Margherita Sorge, entrambi in trasferta in Russia per presenziare alla Fiera di Mosca.

Il confronto ha avuto come motivazione il tweet che il primo cittadino ha pubblicato nella mattinata di lunedì direttamente dall’Hotel a cinque stelle Metropol, nel quale informava i propri followers di aver goduto, tra le altre cose, di sauna e piscina. Caduta di stile non troppo apprezzata dall’assessore al Turismo, che ha criticato Gaspari per i toni e i metodi di comunicazione scelti. “Potevi evitare – avrebbe borbottato – il messaggio è stato troppo esagerato e sfarzoso”. La “chiacchierata” evidentemente ha portato i suoi frutti, considerata successivamente la corposa diminuzione dei post a firma del sindaco.

Il medesimo sentimento è condiviso in Riviera da numerosi cittadini, che sui social-network non hanno lesinato repliche acide al numero uno di Viale De Gasperi. La missione in Russia per molti stride con il recente emendamento al Bilancio di Previsione che ha promosso la riduzione delle indennità del sindaco e degli assessori per un totale di 6.490 euro, del presidente del Consiglio (-750 euro), delle spese per le sedute dell’assise (-1.650 euro), per le Commissioni (-550) e per i gruppi consiliari (-560).

Sul fronte politico si segnala quindi l’imbarazzo della sezione giovanile dell’Italia dei Valori. “Mi sento di condividere tutte le critiche mosse alla missione russa – afferma il responsabile provinciale, Alessandro Marini –  visto il costo di cui dovrà essere certificato ogni singolo centesimo, l’inutilità di una presenza sambenedettese così cospicua e gli improbabili effetti benefici per il nostro turismo dato che i successi sbandierati da Spacca e da Gaspari nascondono per ora solo tante ombre. Ci si vanta inoltre di alloggiare in un hotel a cinque stelle in pieno centro a Mosca, munito di sauna e piscina, inclusi nel salatissimo conto”.

Marini torna però indietro nel tempo e rispolvera le Fiere di Monaco e Barcellona alle quali partecipò l’assessore provinciale al Turismo, Bruno Gabrielli. “A fronte di altrettanto onerosi costi che si aggiravano sui 20 mila euro, il centrodestra che oggi critica, rispose all’Idv che non sussisteva alcun problema e che le nostre accuse erano sterili. L’incoerenza del Pdl rimane un fatto incontrovertibile”.

La truppa sambenedettese rientrerà in Italia giovedì, dopo un pernottamento di quattro notti costato complessivamente circa 3 mila euro. “10 mila euro è la cifra a disposizione della delegazione”, affermò Gaspari. Andranno rendicontati i restanti 7 mila.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.992 volte, 1 oggi)