ANCONA – Da Ancona a Mosca. E viceversa. Da giugno, per 18 settimane, un volo a settimana collegherà il capoluogo marchigiano con la grande metropoli russa. La novità è stata resa nota oggi a Mosca dal presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, che ha diviso la sua unica giornata russa tra la partecipazione all’Obuv (Fiera della calzatura) e al Mitt (Fiera internazionale del turismo) alla quale le Marche sono presenti con un proprio stand. “Un nuovo, importante sevizio si aggiunge alla strategia turistica regionale – ha detto Spacca – Il volo Ancona-Mosca, infatti, sarà gestito da uno dei più grandi tour operator russi, Ics Group, che ha già confezionato ‘pacchetti turistici Marche’ da offrire a circa 200 agenzie di viaggio russe, soprattutto dell’area di Mosca. I tour nelle Marche sono stati inseriti nel catalogo online di Ics e sappiamo che in pochi giorni ne sono già stati venduti numerosi”.

Il volo Ancona-Mosca, dunque, sarà uno straordinario strumento di incoming turistico per le Marche, ma rappresenterà anche un importante collegamento al servizio dei marchigiani, in particolare dei numerosi imprenditori che intrattengono relazioni economiche con la Russia. Il nuovo servizio è frutto di un intenso lavoro del Servizio Turismo della Regione – in collaborazione con l’Aeroporto delle Marche – che ha sottoscritto un accordo con il tour operator Ics che gestirà il volo. L’accordo prevede, oltre all’attivazione del collegamento, l’organizzazione di tour turistici nelle Marche.

“La Regione – ha aggiunto Spacca – ha scelto di collaborare con il tour operator e non direttamente con la compagnia aerea perché in questo modo, accanto al volo, sarà garantita la vendita di pacchetti turistici per le Marche. Nel catalogo della Ics sono stati inseriti tutti i nostri cluster di prodotto. L’interesse, a Mosca, è già molto forte come dimostra la vendita di numerosi pacchetti a pochi giorni dall’inserimento in catalogo. La Russia rappresenta nella strategia turistica regionale una delle aree di maggior appeal, anche in virtù della presenza di un crescente numero di turisti di fascia alta. Ma la Russia è anche uno dei mercati dove più forte è il processo di internazionalizzazione delle imprese marchigiane, soprattutto del settore della calzatura. Aver assicurato il volo diretto su Mosca, ‘vincendo’ la concorrenza di altri aeroporti del Centro Italia, è dunque un servizio di straordinaria importanza per il nostro tessuto di piccole e medie imprese”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.121 volte, 1 oggi)