SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si concluderà martedì con il tradizionale arrivo alla Rotonda Giorgini di San Benedetto del Tronto la quarantottesima edizione della Tirreno-Adriatico. Un sodalizio confermato da quasi mezzo secolo, con l’unica eccezione del primo anno, quando la Riviera delle Palme non ospitò l’epilogo della competizione.

La cronometro individuale partirà alle ore 13 dalla banchina scalo d’alaggio presso la Capitaneria di Porto, e si concluderà verso le 16 lungo viale Buozzi. Non mancheranno i grandi nomi: lo spagnolo Alberto Contador, l’inglese Bradley Wiggins, l’australiano Cadel Evans e il campione uscente Vincenzo Nibali.

Molteplici anche quest’anno le attività parallele alla manifestazione. In mattinata verrà proposto alla scuola Marchegiani il progetto Biciscuola, in collaborazione con la Lega del Filo d’oro, che consentirà ai bambini delle elementari di conoscere la realtà dei coetanei sordociechi. Spazio inoltre alla mostra d’epoca in Viale Moretti a cura di Giorgio Mancini, dove verranno esposte foto e bici d’epoca del ciclismo.

La tappa sul lungomare sarà probabilmente accompagnata dalla pioggia, che dovrebbe fare capolino nel primo pomeriggio, contemporaneamente alle ultime battute della corsa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.054 volte, 1 oggi)