SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Un preoccupante passo indietro. “Siamo tornati ai livelli di gennaio”, afferma allarmato Pierfrancesco Troli, riferendosi alla situazione di Via Mentana.

Nella nottata di sabato il presidente del Quartiere Marina Centro non era presente, tuttavia le lamentele dei residenti non sono mancate. Vomito e urina contro i portoni delle abitazioni situate nelle vicinanze, a cui si è sommato il solito caos generato da urla e schiamazzi.

“Mi hanno riferito che la situazione è peggiorata, anche a causa della popolazione notturna, in aumento”. Un aspetto segnato dalle temperature serali non più proibitive che, con l’ingresso della primavera, potrebbe provocare un ulteriore ritorno alle origini.

“Purtroppo – continua Troli – i semplici pattugliamenti, per di più in diminuzione, sembrano non essere più sufficienti. Spero si riesca a trovare una soluzione. Qui il problema non sono i locali, bensì i maleducati e delinquenti che li frequentano. Le forze dell’Ordine se la devono prendere con loro e punirli con pesanti sanzioni”.

Le persone multate per la violazione dell’ordinanza comunale numero 11 – che proibisce la consumazione di bevande alcoliche in strada dalla mezzanotte in poi – sono state nove. Non sono state riscontrate liti o risse. I disagi sarebbero però proseguiti oltre le due, orario di chiusura delle strutture, quando i Vigili avevano di conseguenza concluso il lavoro di sorveglianza.

“Gli abitanti sono esausti – conclude Troli – la scorsa settimana alle 3 e 40 hanno sentito i ragazzi che giocavano a pallone con i sacchi dell’immondizia nel parchetto”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.006 volte, 1 oggi)