MARTINSICURO – Risvegliare il senso di appartenenza alla città di Martinsicuro. E’ questo il fine delle manifestazioni che si svolgeranno a partire da lunedì 18 marzo per festeggiare i cinquant’anni del Comune. “E’ con orgoglio e commozione che quest’amministrazione si accinge a celebrare una così importante data” ha affermato il sindaco Paolo Camaioni nel corso della conferenza stampa di presentazione degli eventi. “Martinsicuro è uno dei Comuni più giovani della Regione, e in cinquant’anni è passato da piccola comunità di 3mila persone ad una realtà fatta di 17mila abitanti, una delle più grandi del Teramano”.

La giornata del 18 marzo (data che ricorda l’istituzione del Comune nel 1963) sarà totalmente dedicata ai festeggiamenti: alle 9,30 i bambini delle scuole elementari si riuniranno nel Palazzetto dello Sport dove si terrà uno spettacolo di animazione con il mago Sam. Nel pomeriggio alle 16,30 è prevista la cerimonia ufficiale in sala consiliare: saranno presenti i sindaci di Martinsicuro dal 1963 ad oggi, i sindaci della Val Vibrata, il presidente della Regione Gianni Chiodi e della Provincia Valter Catarra, l’intero consiglio comunale, i rappresentanti delle forze dell’ordine e le autorità religiose. In rappresentanza dei cittadini ci saranno i presidenti di tutte le associazioni e dei comitati di quartiere.

Lo storico Leopoldo Saraceni farà un excursus storico su Martinsicuro e a seguire ci sarà un concerto di musica irlandese con gli Irish Group. La serata si concluderà con un buffet nei locali della scuola materna di via Moro.

“Abbiamo realizzato l’evento a costi molto contenuti – ha spiegato l’assessore Massimo Corsi – grazie alla collaborazione del personale del Comune che preparerà il buffet, ma abbiamo voluto offrire anche un tocco di professionalità alla serata con la presenza dei ragazzi della scuola alberghiera di San Benedetto che si occuperanno del servizio agli ospiti”.

9mila euro il costo della giornata, e gli assessori precisano che nella somma sono inclusi anche i 4500 euro di stendardi, bandiere e gadget che saranno utilizzati anche nei successivi eventi.

I festeggiamenti con l’intera cittadinanza si terranno invece domenica 24 marzo alle 18 al Palazzetto dello Sport con l’artista Marco Papa.

A queste prime due date, per la cui organizzazione l’amministrazione ha lavorato da diversi mesi, ne seguiranno molte altre fino alla fine del 2013. “E’ nostra intenzione promuovere un’ampia partecipazione sia delle forze politiche che delle associazioni del territorio per la realizzazione dei prossimi eventi” spiega il consigliere Marco Ceci, rispondendo alla polemica di Progetto Comune. “Abbiamo già preso contatti con alcune associazioni e siamo aperti a qualsiasi proposta dei cittadini e delle varie realtà del territorio”. Per le prossime manifestazioni si pensa a iniziative sportive, mostre d’arte, progetti in collaborazione con le scuole. La prima tra queste è stata deliberata proprio ieri, 8 marzo, giorno della festa della donna. “Si tratta di un concorso – ha spiegato il vicesindaco Debora Vallese – attraverso cui gli studenti dovranno ripercorrere con testi scritti, elaborati artistici o musicali il ruolo della donna nella storia di Martinsicuro e il suo contributo alla comunità, da piccolo borgo di pescatori a grande centro urbano. In palio, per i lavori migliori, libri di testo e 600 euro da spendere in materiali didattici”.

“I festeggiamenti per il cinquantesimo anniversario – ha concluso il consigliere Boris Giorgetti – vogliono risvegliare il senso di appartenenza dei cittadini a Martinsicuro, una città che ha tantissimi aspetti positivi ma che spesso finisce sulla stampa per spiacevoli fatti di cronaca”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 689 volte, 1 oggi)