ALBA ADRIATICA – Travolta dall’Intercity Bologna-Pescara mentre parlava al telefono con il compagno che ha assistito in diretta alla tragedia e ha dato l’allarme. Si chiamava Maria Rosaria Lioci, 48enne di Pescara, la donna morta questa sera alle 21,30 alla stazione di Alba Adriatica.

Da quanto emerso la donna sarebbe dovuta scendere alla stazione di Giulianova, ma forse per disattenzione si è ritrovata ad Alba Adriatica. Scesa dal treno stava parlando al cellulare con il compagno ed ha attraversato i binari per raggiungere la parte opposta della banchina, non accorgendosi che stava arrivando l’Intercity.

Alla tragedia ha assistito per telefono l’uomo che ha dato subito l’allarme. Sul posto è intervenuta la Polfer di Giulianova che procede per competenza, i carabinieri di Alba Adriatica e i Vigili del Fuoco. Al momento il traffico ferroviario è fortemente rallentato poichè si procede su un unico binario a senso unico alternato mentre i vigili del fuoco stanno procedendo a ricomporre la salma che poi sarà trasferita all’obitorio di Sant’Omero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.247 volte, 1 oggi)