MARTINSICURO – Operazione antidroga domenica pomeriggio a Martinsicuro, con uno spacciatore arrestato sul lungomare Europa. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Alba Adriatica, coordinati dal capitano Pompeo Quagliozzi, hanno arrestato Hatem Jazi, tunisino 25enne incensurato, disoccupato e senza fissa dimora, sorpreso a cedere droga ad una coppia di tossicodipendenti di San Benedetto del Tronto.

L’extracomunitario era solito spacciare nella zona nord del lungomare di Martinsicuro, nei pressi della statua di Padre Pio. I carabinieri in borghese ieri pomeriggio tenevano d’occhio lo spacciatore a debita distanza: alcuni confondendosi tra le persone a passeggio e altri fingendosi pescatori intenti sulla spiaggia a preparare le nasse e le reti.

L’operazione è scattata quando sul posto è arrivata una coppia di tossicodipendenti di San Benedetto, già nota alle forze dell’ordine. Nel momento in cui è avvenuta la cessione delle dosi, il tunisino è stato arrestato in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane aveva nascosti in bocca due grammi di eroina confezionata in dosi, di cui ha cercato invano di disfarsi all’arrivo delle forze dell’ordine. Aveva inoltre nascosto dietro al statua di Padre Pio un sacchetto con circa 30 grammi di sostanza usata verosimilmente per il taglio delle dosi (inviata all’Arta per essere analizzata).

L’extracomunitario è stato rinchiuso nella camera di sicurezza della caserma di Alba Adriatica in attesa dell’udienza di convalida, mentre la coppia di San Benedetto è stata segnalata alla Prefettura di Teramo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.346 volte, 1 oggi)