TORTORETO – Bimba di dieci mesi ingerisce hashish lasciato incustodito dal padre. Poteva trasformarsi in tragedia l’episodio avvenuto qualche giorno fa in una famiglia di Tortoreto, dove una bimba di 10 mesi, mentre gattonava, ha trovato per terra un tocchetto di hashish e per curiosità lo ha raccolto, messo in bocca e ingoiato. Dopo alcuni minuti la piccola ha cominciato a mostrare chiari segni di intossicazione: torpore, convulsioni, perdita dei sensi. Immediatamente portata dalla madre al Pronto Soccorso dell’ospedale di Sant’Omero, dalle analisi è emerso che aveva assunto droga ed è stata trasferita al Mazzini di Teramo dove è ricoverata in pediatria. Fortunatamente le sue condizioni non sono gravi ed è stata giudicata guaribile in 7 giorni.

I carabinieri di Tortoreto, avvertiti dell’accaduto dal personale del Pronto Soccorso, hanno effettuato una perquisizione personale e domiciliare a casa dei genitori della bambina, trovando alcuni grammi di hashish che sono stati sequestrati. Il padre (di cui si omettono le generalità per tutelare la bambina) è stato denunciato al Tribunale di Teramo per lesioni personali colpose e l’episodio segnalato al Tribunale per i Minorenni dell’Aquila e alla Prefettura di Teramo per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti.

Si è conclusa quindi solo con un grande spavento un incidente che poteva trasformarsi in tragedia per la famiglia di Tortoreto (la coppia ha anche altri tre figli minori), grazie alla madre che si è accorta in tempo dello stato di semicoscienza della bambina.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.318 volte, 1 oggi)