RIMINI – La Pattinatori Sambenedettesi ritorna con i tre punti in tasca da Rimini ( ripetiamolo: i sambenedettesi giocano nell’impianto romagnolo a causa della mancanza di un campo regolamentare in quel si San Benedetto ) dopo aver battuto una squadra ostica e temibile come il Forlì, compagine in grande ascesa grazie ad una serie di vittorie negli ultimi turni.

L’avvio dell’incontro vede i sambenedettesi partire male, con il Libertas che in poco tempo si porta sul 2 a 0 avendo ragione della disattenta difesa rossoblù. I rivieraschi tentano la reazione alzando il ritmo magli avversari grazie alla difesa schierata ed un portiere versione saracinesca riescono a contenere le folate dei locali. Anche dopo il 3 a 0 degli ospiti i rossoblù non si lasciano prendere dallo sconforto e continuano ad attaccare a testa bassa. In finale di tempo Tiburtini accorcia le distanze, in powerplay beffa con un tocco da dietro porta il portiere forlivese.

Nel secondo tempo il Forlì rientra in campo per gestire il gioco, ma trova ad attenderlo un micidiale uno-due con Tiburtini, che nel giro di 3 minuti riporta la partita in parità. I forlivesi tentano di rialzare la testa, ma la difesa rossoblù si chiude a riccio non facendo passare niente. La Pattinatori approfitta degli spazi lasciati dagli ospiti e affinano la mira per una festa di segnature. Marcelli, Pagani e Vallorani(in powerplay), assieme al “goaleador” Tiburtini ( che trova il tempo per altri due gol portando il proprio score personale a 5 marcature ) siglano i gol della vittoria.

Un secondo tempo maiuscolo e un carattere da grande squadra regalano i tre punti ai rivieraschi. Certo, non tutto scorre liscio ( le amnesie difensive del primo tempo ), ma la squadra reagisce e lotta su ogni disco, dimostrandosi sempre più realtà importante del campionato. Prossimo impegno in quel di Messina per incontrare l’ostico Catania.

A completare la domenica perfetta per l’hockey rossoblu ci ha pensato la formazione Under15, che contro i pari età del Forlì portano a casa un ottimo risultato imponendosi per 7 – 1, nella sfida valevole per il campionato. Per i ragazzi della giovanile una crescita che da una lato premia il tanto lavoro fatto in 3 anni e dall’altro inorgoglisce, specie se sfoggiata contro avversari ben più attrezzati a livello logistico ( anche le giovanili, come la prima squadra, si allenano all’aperto e ogni volta per giocare devono “emigrare” ).

Classifica: Sorci Verdi Verona 39, H.C. Draghi Torino 30, Novi Hockey 30, Pattinatori Sambenedettesi 27, Raiders Montebelluna 26, Libertas Forlì 23, Catania Flames 19, Lepis Piacenza 17, Fontenoce Messina 3, Braccobaldo napoli 3.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 144 volte, 1 oggi)