SAN BENEDETTO DEL TRONTO – BARBETTA 7: blocca la rovesciata di Luisi e compie un miracoloso intervento sul colpo di testa dell’ insidiosissimo Melchiorri. La Samb china il capo e lo ringrazia per il punto guadagnato.

NOCERA 5: ha 19 anni ed è ancora in tempo per apportare modifiche al suo ruolo. Disastroso sin dai primi minuti costringe mister Palladini ad impiegarlo come difensore centrale. Una giusta intuizione che permette al terzino di rimediare rispetto all’avvio.

MARINI 7: è bravo anche in qualità di terzino. Chiedergli di più significherebbe non avere un rapporto sano con la realtà.

IANNI 5: sventaglia palloni in maniera imprecisa perdendo, oltretutto, la marcatura su Melchiorri nel momento della sua seconda rete.

DJIBO 5: vive attimi di smarrimento regalando agli avversari la possibilità di agire indisturbati. Ha bisogno di un sosteno che nel corso della gara gli rammenti dove posizionarsi. Sbaglia il movimento in occasione del pur superbo gol di Melchiorri.

SCARTOZZI 6.5: funge da bilanciere e dimostra di essere una presenza importante anche in fase di copertura. Sulle reti subite, questa volta, il centrocampo alza le mani.

CARPANI 6.5: s’intende con Santoni e fornisce un  facile tap-in a Pazzi che termina in rete. Nel corso della gara riesce ad imporsi mandando in apprensione il bravo Carfagna

FORGIONE 6.5: salta non uno ma ben due uomini per servire Napolano. Ha delle doti di cui mister Palladini non può fare a meno.

NAPOLANO 6.5: Re Mida è diventato famoso e l’avversario sa come marcarlo. Nonostante tutto costringe Capparuccia al fallo da rigore e si avvicina al vantaggio fucilando l’estremo difensore ospite con un destro calciato dai 30 metri.

SANTONI  6.5: serve un grandissimo pallone per l’inserimento sull’esterno di Carpani. L’1-0 è anche frutto della sua fatica.

PAZZI 7: torna ad indossare la fascia da capitano dopo uno stop duranto tre giornate e si fa perdonare firmando una bella doppietta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 587 volte, 1 oggi)