RIPATRANSONE – Un pericoloso gesto che il direttivo locale del Partito Democratico qualifica come “atto vandalico o attentato notturno” quello consumato la notte del 20 febbraio all’indirizzo del sindaco di Ripatransone Remo Bruni, l’auto parcheggiata nei pressi di casa, è stata divorata dalle fiamme distruggendola.

Il Direttivo del Partito Democratico e tutta l’amministrazione si stringono al sindaco e condannano questo grave atto vandalico.

AGGIORNAMENTI L’incendio, probabilmente di natura dolosa, è stato spento grazie ad un mezzo dei Vigili del Fuoco, uscito dalle 2.18 e rientrato alle 4.15. Le fiamme, secondo quanto affermato da un portavoce dei Vigili del Fuoco, si sono estese, in parte, anche alla macchina del figlio del sindaco, e ad un albero vicino. Il tutto è avvenuto in via Don Augusto Camei.

SOLIDARIETA’ DEL PD La risposta del Partito avviene per mezzo del coordinatore provinciale Antimo Di Francesco: “Esprimo a nome del Partito Democratico la nostra vicinanza e solidarietà al sindaco Remo Bruni vittima di un grave atto delinquenziale. Noi condanniamo con forza questo vile e deprecabile gesto di inciviltà. Confidiamo tutti nell’operato delle Forze dell’Ordine affinché si possa individuare al più presto chi si è reso responsabile di questo grave episodio di violenza”.

DA GIOVANNI GASPARI, SINDACO DI SAN BENEDETTO “Intendiamo condannare il vile episodio di violenza accaduto la scorsa notte ai danni dell’automobile del Sindaco di Ripatransone Remo Bruni. A prescindere da quali siano le motivazioni, su cui siamo certi le Autorità competenti faranno presto luce, l’accaduto è un fatto grave che respingiamo senza se e senza ma. A nome mio e di tutta l’Amministrazione comunale esprimo piena solidarietà e vicinanza a Bruni per essere stato vittima di questo gesto deprecabile”.

DA ACHILLE CASTELLI SINDACO DI MONTEFIORE Il Sindaco di Montefiore dell’Aso Achille Castelli unitamente all’Amministrazione Comunale esprimono la più sentita solidarietà e vicinanza al Sindaco di Ripatransone prof. Remo Bruni per quanto accaduto nella notte scorsa condannando il gesto qualora dovessero emergere elementi che lo possano ricondurre ad atti vandalici o dolosi.

DA BARBARA BASSETTI CAPOGRUPPO DI MINORANZA A RIPATRANSONE Grande sorpresa e sconcerto quando, al telefono, il nostro Sindaco Remo mi ha confermato quello che avevo appena appreso. Nella nostra città un fatto così grave, faccio ancora fatica a crederlo. Comprendere le ragioni di un atto simile mi è difficile,con dispiacere posso solo dire che se c’è divergenza di opinioni,posizioni politiche non è con tali atteggiamenti che si affrontano le questioni. A Remo e alla sua famiglia va tutta la solidarietà per un gesto che sembrerebbe inspiegabile, talmente lontano dal nostro vivere una tranquilla e pacata vita cittadina. Mi auguro che le indagini vengano svolte in modo approfondito e accurato.

BRUNI: “GRAZIE A TUTTI, SONO COMMOSSO” Il sindaco di Ripatransone, Remo Bruni, in serata interviene con un messaggio sul proprio profilo Facebook: “Ringrazio tutti gli amici di facebook che mi hanno manifestato la loro vicinanza ed espresso la loro solidarietà in un momento difficile come quello che sto attraversando.  Sono davvero commosso da tanto affetto! Grazie di cuore a tutti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.969 volte, 1 oggi)