GROTTAMMARE – Prosegue la diciottesima stagione di proposte culturali organizzata dall’Associazione Blow Up di Grottammare, Macerieprime società, culture, opportunità ai tempi della crisi. Giovedì 21 febbraio 2013 alle ore 21.15, presso la Biblioteca/Mediateca Comunale di Grottammare, è in programma la proiezione del film “Corpo celeste” di Alice Rohrwacher.

La trama: Marta (Yile Vianello) ha tredici anni e, dopo dieci anni passati con la famiglia in Svizzera, è tornata a vivere nella periferia di Reggio Calabria, la città dov’è nata. È una bambina esile, attenta, con la grazia speciale di chi sa osservare e ascoltare tutto del nuovo mondo in cui si trova, lasciandosi completamente penetrare da quello che accade intorno. Reggio è per lei caos, rumore, contraddizione, resti antichi accanto a palazzi ancora in costruzione, vento, un mare che si intravede vicino e sembra impossibile da raggiungere.

La critica e il mondo cinematografico italiano hanno accolto positivamente questa giovane regista ventinovenne con uno stile coerente e maturo, molto attento al realismo e alla realtà. Corpo celeste, film d’esordio di Alice Rohrwacher (sorella della più conosciuta attrice Alba), dopo la trionfale accoglienza di pubblico e critica al Festival di Cannes 2011 nella Quinzaine des Realisateurs e dopo la recentissima candidatura all’importante CineVision Award del Festival di Monaco, si è aggiudicata uno dei premi più prestigiosi conferiti dal cinema italiano: il Nastro d’argento per il miglior regista esordiente. A questo si aggiunge anche il Premio Opera Prima Sergio Amidei. 

La giovane regista dà vita ad un’opera di complessità straordinaria che spazia dalla solitudine dell’infanzia al perverso mutamento antropologico della penisola, per poi congiungersi al tema dei temi ovvero la perdita del sacro nella società moderna.

L’ingresso è gratuito con la tessera F.I.C. 2012-2013 che al costo di soli 10 euro offre l’iscrizione all’Associazione Blow Up e l’accesso libero a tutte le iniziative della stagione fino al al 21 marzo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 186 volte, 1 oggi)