ANGIZIA LUCO:  Principe, Di Renzo, Romagnoli, Marcogliano  (20’ st Angelini), Ciaprini, Buttari, Sami (45’ st Panella), Lancia, Ciaffone , Tarquini, Cilli (20’ st Fusarelli). A disp. Di Nicola, Cambise, Palozzi, Bianchi. All.Lucarelli

MARTINSICURO . Di Salvatore, Priori, Piunti, Ebaye, De Cesaris, Spinosi, Cabattoni  (29’ st Corsi), Roselli, Casali, Nepa (20’ st Picciola), Tagliabue (1’ st Fini ). A disp. Damiani, Mannelli, Veccia, Galanti. All. Oddi

Arbitro: De Crecchio di Pescara

Reti: 25’ pt Cilli, 13’ st Ciaffone

Note: espulso 15’ st Ebeye per doppia ammonizione. Ammoniti Ciaffone, Buttari, Casali.

LUCO DEI MARSI – Il Martinsicuro cade a Luco dei Marsi al termine di una prova ectoplasmatica, in cui i ragazzi di mister Oddi non sono stati mai in partita. Ma come ogni buon fantasma che si rispetti, ecco che i biancazzurri fanno una breve apparizione nei minuti iniziali dalle parti di Principe, con Casali che però manca l’appuntamento con la palla. Poi la misteriosa sparizione.

Portarsi in vantaggio per gli uomini di Lucarelli diventa dunque un gioco da ragazzi. E’ il 25′ quando, su azione di calcio d’angolo, un indisturbato Cilli mette dentro il gol dell’1-0,con la retroguardia ospite completamente ferma.

Prima del riposo ci prova da fuori Tagliabue ma Principe è bravo e devia il tiro. La reazione ospite è tutta qui.

Al rientro in campo sono subito i locali a raddoppiare al 13′ con Ciaffoni che vince un rimpallo in area e trafigge da due passi Di Salvatore. Due minuti dopo arriva il cartellino rosso per Ebeye, alla seconda espulsione consecutiva, ed è l’unico episodio biancazzurro da registrare prima del nuovo monologo di marca locale.

L’Anigizia avrebbe più di un’occasione per arrotondare il risultato, ma nè Fusarelli al 31′ , nè Tarquini al 33′ riescono nell’impresa.  Solo allo scadere Martinsicuro si riaffaccia timidamente in avanti: prima una punizione di Piunti viene deviata in angolo dal portiere locale, poi è il neo-entrato Picciola a spedire alto un diagonale.

Brutta sconfitta per gli adriatici che vedono allontanarsi il secondo posto e che ora iniziano a sentire il fiato sul collo delle dirette pretendenti ai playoff. Domenica al Comunale arriva il Paterno per un match dove non sarà possibile sbagliare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 193 volte, 1 oggi)