MILANO – Nuovi turismi che parlano di Medio Oriente. Promozione del territorio, turismo, sport, business e incontri internazionali “legati” dal cavallo. Sono questi gli elementi vincenti di Marche Endurance Lifestyle, in programma dal 13 al 16 giugno nella Riviera del Conero e presentato nella mattinata del 15 febbraio alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano nel corso di un talk show condotto da Luca Panerai e trasmesso in diretta su Class Horse Tv, al quale hanno preso parte il presidente della Regione Marche Gian Mario SpaccaGianluca Laliscia, amministratore unico di sistemaeventi.it e il campione del mondo di endurance, Mohamed Salama, responsabile della comunicazione dell’ambasciata degli Emirati Arabi Uniti in Italia, e la campionessa europea young rider in carica Mara Feola.

L’evento terrà accese le luci della ribalta sulle sinergie Italia-Emirati Arabi Uniti e sulle Marche, grazie a una potenzialità espressa già in maniera tangibile nell’edizione dello scorso anno, che ha generato 5 milioni di euro di giro d’affari e richiamato 100mila spettatori, facendo registrare nelle strutture ricettive una permanenza media stimata in 2.5 notti e un totale di circa 15mila notti in alberghi a 4 e 3 stelle, residence e agriturismi.

“Marche Endurance Lifestyle – ha detto il presidente Spacca – è uno dei focus della strategia regionale di valorizzazione del turismo, che la Regione considera come economia integrata che passa attraverso asset diversi, in cui ambiente, agricoltura, beni culturali, natura si integrano tra loro. E’ un evento che nasce da un’amicizia, quella delle Marche con il primo ministro e vicepresidente degli Emirati Arabi Uniti, Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, e con il ministro dell’Economia Al Mansouri. L’edizione 2012 ha prodotto risultati straordinari, non solo in termini di presenze turistiche ma anche dal punto di vista economico, grazie al Forum Italia-Eau e ai BtoB tra imprese italiane, marchigiane in particolare, ed emiratine. Proprio oggi sulla stampa è apparso un avviso di una società di Dubai interessata a investire nelle Marche, nel settore agroalimentare e sviluppare una strategia comune con un’impresa marchigiana. È solo l’ultimo esempio in ordine di tempo. E’ forte, infatti, la componente economica dell’evento. Nell’edizione 2012 sono nate diverse ipotesi di collaborazione tra imprese marchigiane e degli Emirati Arabi Uniti, ipotesi che si stanno coltivando con grande concretezza. Turismo, energia, agroalimentare, manifatturiero, i settori di interesse, sui quali sono già nate sinergie. Del resto Dubai rappresenta una straordinaria piattaforma logistica non solo verso la Russia e l’Oriente, ma anche verso l’Africa”.

Spacca poi parla di amicizia e passione: “È questo un altro elemento di forza che ha contribuito alla nascita di Marche Endurance Lifestyle. La grande passione per il cavallo e per la natura, che accomuna tutti coloro che partecipano all’evento. La regione è pronta per Marche Endurance Lifestyle. Aspettiamo tutti i partecipanti con l’affetto di sempre, con le nostre bellezze paesaggistiche e il calore della gente. Tutte qualità che sono state apprezzate in modo straordinario nella prima edizione”.

“L’Italia è conosciuta oggi come il Paese dalla scarsa continuità – ha proseguito Gianluca Laliscia – ma questo evento, ha fortunatamente intrapreso nelle Marche un percorso a lungo termine, in cui la parola d’ordine è futuro; senza continuità è impossibile avere risultati di rilievo. Prendendo a prestito un’immagine dell’endurance, possiamo dire che con l’edizione 2012 della manifestazione abbiamo compiuto il primo giro del percorso, ma la nostra intenzione è quella di terminare questa gara con successo. Proseguiamo quindi il nostro cammino con la consapevolezza che le Marche sono una regione fantastica che ha saputo metabolizzare l’evento, ma altrettanto importante è stato vedere come un paese così lontano come gli Emirati Arabi Uniti abbia apprezzato la cultura dell’accoglienza tipicamente italiana”.

Ecco il programma di Marche Endurance Lifestyle: La “pagina” sportiva di Marche Endurance Lifestyle verrà scritta dalla Conero Endurance Cup, in programma sabato 15 giugno 2013 e che venne vinta lo scorso anno da Sheikh Mohammed Bin Rashid Al Maktoum, vice presidente e primo ministro degli Emirati Arabi Uniti e governatore di Dubai.

La gara vedrà sfidarsi cavalieri di tutto il mondo su un percorso interamente ricavato all’interno del Parco regionale del Conero. Due le prove previste, una sui 120 e una sui 90 chilometri, per esaltare al meglio il concetto di “maratona a cavallo” che l’endurance riesce a esprimere, grazie anche all’affascinante e stupenda simbiosi di cui sono capaci cavallo e cavaliere.

Altrettanto aperta al mondo sarà la parte relativa al business e alla cultura. Al contatto e alla condivisione di idee e progetti su scala internazionale sarà dedicato il Forum Economico Internazionale che presenterà concrete possibilità di investimento in Italia per gli imprenditori di Emirati Arabi Uniti. Allo scambio culturale sarà invece dedicato il convegno “Voci di Donne Arabe”, momento di incontro e dialogo tra esponenti del mondo imprenditoriale, culturale e sociale italiano ed emiratino.

L’evento avrà il proprio quartier generale al Villaggio Internazionale che sorgerà sul lungomare di Marcelli di Numana, ma avrà il pregio di rivelarsi anche in altre location, fra le più importanti e suggestive delle Marche, proprio per comunicare il suo carattere di appuntamento globale e aggregante. Anche il Villaggio Internazionale, come del resto tutto Marche Endurance Lifestyle, diverrà un elemento d’incontro: sarà il luogo dove i bambini potranno scoprire il fascino dei cavalli e dove le famiglie, con l’Adriatico e il Conero a fare da scenari esclusivi, potranno trascorrere giornate all’aria aperta entrando a contatto con un mondo speciale come quello del cavallo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 497 volte, 1 oggi)