GROTTAMMARE – Il famoso “The Exorcist”, è un film del 1973 diretto da William Friedkin, nato dall’omonimo romanzo di successo del 1971 L’esorcista, scritto dallo stesso autore e produttore del film, William Peter Blatty
Il romanzo era stato a sua volta ispirato da un articolo del Washington Post dell’agosto 1949 che narrava di un presunto esorcismo praticato ad un ragazzo di 14 anni a Mount Rainer, nel Maryland.

L’associazione culturale Blow Up, a quaranta anni dal suo debutto, presenta la storica pellicola che ha rotto i canoni classici del cinema di genere. L’appuntamento è per giovedì 14 febbraio, alle ore 21:15, presso la Biblioteca/Mediateca Comunale all’interno diciottesima stagione di proposte culturali organizzata dall’Associazione.

La trama del film: a Georgetown Regan MacNeil, la figlia dodicenne di un’attrice divorziata, è posseduta dal demonio. Il giovane padre Karras e un anziano sacerdote esperto in esorcismi tentano di salvarla. Potente, discusso film dell’orrore per adulti che ebbe, oltre a un immenso successo, grande influenza sugli sviluppi del genere.

E’ un film che mette paura perché non si rimane soltanto spaventati dalle mostruose metamorfosi della bambina, ma si simpatizza, quasi ci si identifica con lei. La voce italiana di L. Blair è di Laura Betti. L’esorcista sarà introdotto e commentato da Tommaso La Selva, membro di Blow Up, co-autore del volume “Sex and violence. Percorsi nel cinema estremo“.

L’ingresso è gratuito con la tessera F.I.C. 2012-2013 che al costo di soli 10 euro offre l’iscrizione all’Associazione Blow Up e l’accesso libero a tutte le iniziative della stagione fino al21 marzo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 887 volte, 1 oggi)