SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In occasione della pausa che vedrà i rossoblu a riposo nella giornata di domenica 10 febbraio, al Campo Europa si lavora sodo.

Nessun test contro la juniores ma soltanto allenamento atletico, forza e partita a pressione: mister Palladini, decisamente di buon umore  a seguito della meritata vittoria  contro l’Olympia Agnonese, sfrutterà lo stop per valutare le condizioni fisiche della squadra. “La pausa non mi spaventa – ha dichiarato – ci servirà per recuperare qualche giocatore e lavorare con i nuovi arrivati. Caselli, Akrapovic e Djibo si sono inseriti bene e li testerò nelle partite che faremo tra di noi. Sabato mattina faremo un’ amichevole per poi riprendere lunedì pomeriggio”

E a proposito delle new entry sembrerebbe aleggiare, tra alcuni tifosi, il timore di un possibile accantonamento del giovane Carminucci, momentaneamente parcheggiato in panchina dopo l’ingaggio del terzino bergamasco. Il tecnico, senza esitazione, ha voluto spiegare il motivo della sua scelta: “Non è mia intenzione mettere in dispare Carminucci. L’ho sostenuto, ci ho creduto e continuo a farlo. Sono convinto che all’occorrenza potrà darci una mano perché nel suo ruolo costituisce una vera garanzia. La differenza tra lui è Djibo sta semplicemente nel fatto che quest’ultimo è un mancino”.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 769 volte, 1 oggi)