SANT’OMERO – Finisce nel sangue una lite per futili motivi scoppiata a Sant’Omero tra un italiano e un italo-marocchino. Ieri sera verso le 21, I.S.B, italo marocchino di 25 anni residente a Sant’Egidio alla Vibrata si è recato a casa di S.S.A, 50enne di Sant’Omero. Tra i due è nata una lite, sembra per futili motivi, e il 25enne ha aggredito l’italiano, prima con calci e pugni, poi con un morso alla testa. L’uomo per difendersi ha afferrato una roncola e ha sferrato diversi fendenti verso il giovane, ferendolo gravemente. Trasportati entrambi al Pronto Soccorso dell’ospedale di Sant’Omero, il 25enne è stato ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Chirurgia, mentre il 50enne, che ha riportato un trauma cranico e ferite lacero-contuse, è stato medicato e dimesso con una prognosi di 7 giorni. Per ora il magistrato di turno ha disposto la denuncia per lesioni aggravate a carico dell’uomo. Si attende nel frattempo che migliorino le condizioni dell’italo marocchino che dovrà essere ascoltato per fornire ai carabinieri ulteriori elementi sulle cause della lite sfociata nel sangue.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 794 volte, 1 oggi)