SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ci si inventa di tutto, ormai. Le Fiamme Gialle della Compagnia di San Benedetto del Tronto hanno denunciato un calabrese – G.P. di 46 anni – che, spacciandosi come appartenente al Corpo, ha proposto la sottoscrizione di un abbonamento ad una fantomatica “Rivista di attualità e informazione nuova finanza”, propagandandola come un periodico edito dalla Guardia di Finanza.

Le indagini sono state avviate nel momento in cui il falso appartenente ha carpito la buona fede di una persona contattata telefonicamente al proprio cellulare, alla quale ha riferito che la maggior parte del ricavato sarebbe stato destinato alle persone terremotate dell’Emilia Romagna.

Il dubbio è venuto all’inconsapevole “cliente” quando si è visto recapitare la pubblicazione al proprio domicilio pagata, tra l’altro, 60 € in contrassegno, senza alcun logo né mittente riconducibile a Comandi della Guardia di Finanza.
A quel punto la persona ha deciso di sporgere querela, presentandosi personalmente presso la caserma di San Benedetto del Tronto.

Dalle indagini subito avviate si è appurato che il versamento eseguito dalla persona raggirata sarebbe confluito in un conto intestato a una ditta con sede nella provincia di Reggio Calabria, riconducibile al medesimo soggetto denunciato, già deferito all’A.G. per simili reati nell’ultimo quinquennio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 563 volte, 1 oggi)