SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Classe ’94, mediano mancino. Cresciuto nel settore giovanile della Reggina, Aaron Akrapovic ha lasciato l’Ancona ed ha affrontato il suo primo allenamento in maglia rossoblu.

Ecco le sue prime dichiarazioni: “Sono orgoglioso di essere qui perché la Samb è una squadra forte. Io e i dorici non ci siamo lasciati male. Avrei avuto poco spazio perché attualmente il mister ha intenzione di giocare con un centrocampo over. Ho ricevuto diverse richieste ma alla chiamata rossoblu non ci ho pensato due volte. Sono stato fortunato”

Akrapovic però sa che per guadagnarsi un posto da titolare dovrà vedersela con il compagno Carpani: “Sono consapevole della sua presenza e della sua bravura – ha affermato – Se sono qui è per mettermi a disposizione di Palladini dandogli quindi la possibilità di scegliere. Darò il massimo perché in genere gioca chi fa meglio”.

A spiegare i motivi di questa veloce operazione conclutasi nella serata di mercoledì 30 gennaio, il direttore sportivo Giulio Spadoni: “La scelta è stata dettata dal fatto che da quando è andato via Cuccù avevamo necessità di un centrocampista under. Ringraziamo la Reggina per averci concesso questo prestito gratuito, unica formula in questo momento adottabile”

 

 

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.407 volte, 1 oggi)