MONTEPRANDONE- Il Comune di Monteprandone avvisa la cittadinanza che, vista la nota della RFI Spa – Rete Ferroviaria Italiana  in merito alla “Richiesta di Ordinanza sindacale contingibile ed urgente per taglio rami e alberi in proprietà privata, interferenti con la sede ferroviaria” nella quale si richiede al Sindaco l’adozione di ordinanza specifica nei confronti di tutti i proprietari di terreni a confine con le linee ferroviarie affinchè rispettino l’osservanza scrupolosa delle distanze di sicurezza previste agli artt. 52 e 55 del DPR 753, l’eventuale presenza di arbusti, piante ed alberi, soprattutto di alto fusto, potrebbero creare danno e situazioni di pericolo  invadendo la sede ferroviaria, con conseguente intralcio alla circolazione dei treni, o costituire pericolo d’incendio delle aree adiacenti la sede delle Ferrovie dello Stato e per tanto dovranno essere rimossi.

Pertanto il Comune rende noto a tutti i proprietari dei terreni limitrofi alla sede ferroviaria ricadente nel territorio del Comune di Monteprandone, ciascuno per la particella catastale di propria competenza, di verificare ed eliminare i fattori di pericolo per caduta alberi e pericolo di incendio e loro propagazione entro il limite di 60 giorni, e che ai trasgressori della presente ordinanza sarà inflitta una sanzione amministrativa pecuniaria ai sensi degli artt. 38 e 63

Per maggiori informazioni è possibile leggere la suddetta ordinanza sul sito www.comune.monteprandone.ap.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 293 volte, 1 oggi)