SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dal 25 febbraio anche al quartiere Ponterotto prenderà il via il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti denominato “porta a porta spinto”. Le modalità del servizio, che prevede l’eliminazione dei grandi cassonetti bianchi, sono state illustrate ieri sera, mercoledì 23 gennaio, nel corso di una riunione svoltasi nel salone della parrocchia “Madonna del Suffragio” alla presenza di amministratori comunali e della Picenambiente.

Confermato il ritiro la domenica sera, dalle 20 alle 21,30, dei rifiuti riciclabili divisi tra sacco giallo (carta, cartone, tetrapak) e sacco azzurro (vetro, plastica, barattoli e alluminio), servizio attivo da tempo. La novità riguarda i rifiuti non riciclabili che, a partire appunto dal 25 febbraio, dovranno essere conferiti in un normale sacco di plastica (quello usato finora) e depositati fuori di casa due giorni a settimana, il martedì e il sabato, dalle 6 alle 8 del mattino. Tra i rifiuti non differenziabili citiamo, a titolo di esempio, oggetti e cocci di ceramica, cd, dvd, custodie cd, cassette vhs, stracci e spugne usate o sporche, mozziconi e cicche di sigaretta, spazzatura e polvere da pulizia pavimenti, zerbino, tappeti, rasoi monouso, bastoncini per le orecchie, pennarelli, penne, colori, giocattoli di tutti i tipi, lampadine, accendini, biro e penne a sfera, bottoni, carta plastificata per alimenti, collant e calze, cuscini, fotografie e pellicole, mollette in plastica, ombrelli e occhiali, schede telefoniche, siringhe, spazzole e spazzolini, specchi.

Sarà invece possibile conferire i rifiuti organici deperibili (il cosidetto “umido”) in bidoncini marroni a cui verranno affiancati dei piccoli contenitori verdi in cui gettare pannolini e pannoloni. Umido e pannolini possono essere conferiti tutti i giorni. Nel corso dell’incontro Leonardo Collina di Picenambiente ha specificato che, d’accordo con il comitato di quartiere, sarà possibile prevedere la sistemazione di cassonetti di “condominio”, ovvero cassoni di piccole dimensioni dove poter conferire i rifiuti indifferenziati e cassonetti di colore arancione necessari alla raccolta di sfalci d’erba e residui delle potature.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 250 volte, 1 oggi)