SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Com’è ormai tradizione da diversi anni, il 27 gennaio il Comune di San Benedetto celebrerà il Giorno della Memoria in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.

Cadendo quest’anno  di domenica, l’amministrazione comunale ha deciso di anticipare la commemorazione a sabato 26 per favorire la partecipazione delle scuole superiori cittadine. Sabato 26 gennaio, dunque, presso l’auditorium comunale “Tebaldini”, dalle 10 si svilupperà l’iniziativa “I Giusti e la memoria della Shoah” organizzata in collaborazione con l’Istituto Provinciale per la Storia del Movimento di Liberazione nelle Marche e dell’Età Contemporanea (ISML) di Ascoli Piceno e la sezione provinciale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia.

Dopo il saluto introduttivo del sindaco Giovanni Gaspari, interverrà Cinzia Franchi, docente e ricercatore di Lingua e Letteratura Ungherese presso l’Università di Padova e autrice di diversi saggi sulla cultura ebraica di lingua ungherese. La docente presenterà il suo libro dal titolo “La shoah in Ungheria e il giusto Giorgio Perlasca”.

La commemorazione proseguirà con l’intervento di Andrea di Stefano, ricercatore dell’Isml, che presenterà “I Giusti del Piceno” a cui seguiranno testimonianze raccolte in questi anni.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 123 volte, 1 oggi)