MARTINSICURO – Raddoppia a Martinsicuro il prezzo dei loculi al cimitero, che in un anno passa da 1.032 euro a 1950 euro. “Un bel buon anno a tutti” commenta sarcastico il consigliere di opposizione del Pd Andrea Buonaspeme. “L’amministrazione dice che bisognava adeguare i costi ai tempi e adeguarsi ai prezzi delle realtà circostanti. Ma c’è modo e modo. Si poteva, considerando il momento di crisi economica che attanaglia le famiglie, intervenire con aumenti graduali fino ad arrivare alla cifra stabilita”.

Buonaspeme contesta l’aumento improvviso, in quanto i costi per la realizzazione dei 216 nuovi loculi, programmati dalla precedente amministrazione, sarebbero già stati coperti, mentre l’attuale maggioranza non ha messo ancora a bando i progetti per i futuri stralci o substralci dei progetti di ampliamento preliminari per i due cimiteri di Martinsicuro e Villa Rosa. “Addirittura oggi – aggiunge Buonaspeme – nel cimitero di Villa Rosa sono disponibili solo loculi provvisori, ma il raddoppio dei costi, a quanto pare, non è provvisorio, è reale e già operativo. Si parla di adeguamento dei costi, ma a noi sembra l’ennesima “mazzata” sui martinsicuresi. Dopo l’Imu sulla prima casa pari al 5,2 per mille, oggi si mettono di nuovo le mani in tasca ai cittadini chiedendo un aumento del costo dei loculi cimiteriali pari a quasi il doppio rispetto all’anno scorso”. Il consigliere sostiene che si sarebbero dovute vagliare soluzioni per aumentare gradualmente il prezzo, mentre effettuare un aumento del 90% “è una scelta politica chiara, che grava su questa maggioranza che se ne deve assumere la responsabilità, senza nascondersi dietro il solito dare la colpa alle passate amministrazioni. E così – conclude Buonaspeme – dopo la prima casa su cui è stata applicata un’altissima Imu, anche l'”ultima” diventa davvero dispendiosa”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 597 volte, 1 oggi)