SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Non mi piacciono i film d’epoca, preferisco i cartoni animati”. Paolo Canducci evita di replicare agli attacchi di Paolo Perazzoli concedendosi però una rapida battuta.

L’assessore all’Ambiente e l’ex sindaco non si amano. Male era stata colta nel giugno del 2011 la decisione di Giovanni Gaspari di concedere all’esponente Verde una doppia delega: quella all’Ambiente, già ricoperta nei cinque anni precedenti, ma soprattutto quella all’Urbanistica.

“Non mi è sembrato opportuno regalare un ruolo così importante ad un piccolo partito”, aveva affermato Perazzoli a YouRiviera. Non è tutto, in quanto Canducci non era nemmeno stato eletto, dato che il primo classificato del Sole che ride fu Andrea Marinucci.

La fotografia attuale racconta pertanto una spaccatura sempre più profonda tra la giunta sambenedettese ed il consigliere regionale del Partito Democratico. In mezzo Loredana Emili e Sergio Pezzuoli, consiglieri comunali ribelli, che in occasione dell’approvazione del Bilancio di Previsione 2013 potrebbero negare la loro fiducia all’amministrazione comunale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 762 volte, 1 oggi)