SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un 2013 all’insegna della crisi: non solo politica ma prima di tutto economica, e mai come quest’anno acquista rilievo il periodo dei saldi per fare il punto della situazione. Se molti negozi non ce la fanno e si trovano costretti a chiudere, a San Benedetto però c’è anche chi va in controtendenza e decide di aprire proprio a ridosso delle feste, sfidando il mercato: è il caso di Yamamay Beauty, il punto vendita dedicato al make-up della famosa catena di intimo, di cui abbiamo parlato con la collaboratrice Mariailde Macci.

Cosa vi ha spinto ad aprire la nuova attività in questo periodo specifico?

“Il negozio dedicato ai trucchi Yamamay è nato il 22 dicembre, prima del Natale, proprio perché eravamo sicuri che i nostri prodotti sarebbero stati scelti dai clienti per fare dei pensierini. Questa è stata infatti una ottima occasione per farci conoscere dato che ormai il commercio non è più sulla cresta dell’onda come qualche anno fa. Sicuramente è un periodo di crisi ma come tutti i periodi va affrontato e bisogna tenere duro perché per risollevarsi è necessario far girare l’economia. Noi abbiamo creduto in questo progetto perché il nostro marchio, nonostante il momento difficile, continua ad essere un importante punto di riferimento e per questo è stato possibile ampliarci.”

Perché una catena internazionale dovrebbe aprire un negozio proprio a San Benedetto?

“Fino a dieci anni fa San Benedetto era la ‘Perla dell’adriatico’, si è sempre detto che qui la gente spende e molte persone da fuori vengono appositamente a fare compere a San Benedetto. Anche parlando con amici nel settore alberghiero si sente parlare di turismo invernale al che mi sono chiesta il perché e la risposta è stata che comunque chi si reca qui lo fa non solo per visitare l’entroterra ma anche per fare shopping, e nel momento in cui si riescono ad attirare turisti per lo shopping se c’è richiesta bisogna continuare con l’offerta, mettendo a disposizione il maggior numero di servizi”

Al momento dell’apertura quali iniziative ci sono state per attirare i clienti?

“Da parte della ditta c’è stata una attenzione particolare anche perché siamo il terzo negozio in Italia ad aprire e quindi anche loro ci hanno aiutato in questo: abbiamo regalato a tutte le nostre clienti un trucco personalizzato con delle make-up artists professioniste, poi abbiamo dato degli omaggi legati all’intimo e delle pochette e anche se la cosmetica non è un prodotto che va in saldo abbiamo comunque degli accessori in sconto e delle promozioni come nel caso dell’acquisto di tre prodotti con uno di questi ad un euro, cercando comunque di incentivare le vendite in questo modo.”

Per quanto riguarda il punto vendita relativo all’intimo come procedono invece i saldi?

“Per l’intimo i saldi stanno andando molto bene, il riscontro c’è anche se la situazione è ovviamente differente rispetto agli anni passati. Se riusciamo a continuare in questa direzione di certo è perché comunque abbiamo un marchio importante alle spalle, specialmente per le donne, e oltre alla fascia di prodotti attualmente in saldo fino al 50% vediamo che anche i nuovi arrivi legati a San Valentino stanno già ricevendo un’attenzione positiva da parte della clientela.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.092 volte, 1 oggi)